Benvenuto nella community di crotonecalcio.com

 

CROTONE - Chievo 17a Giornata Serie A TIM 2017-18  

Pagina 6 / 6 Indietro
  RSS

crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 664
18/12/2017 17:29  
Pubblicato da: Marika1991

Crotonecalcio il passaggio su budimir per poco non mi costa un frontale 😂😂😂😂😂😂

 

colgo l occasione per ringraziare Nando parrado per L esempio di equilibrio e tolleranza mostratoci subito dopo l'ennesima stoccata del cigno di zenica: ho riso per mezz'ora.

Non faccio più a meno di Siri 😀

 


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1034
18/12/2017 17:56  

salvatore, alla tua domanda non ho risposto prima, perché altrimenti davvero finivano i giga.

li finiamo adesso per la gioia di stiamo calmi.

 

a dire il vero, avrei voluto anche tirarti l'orecchio per la tua sfottuta sull'intervento che avevo fatto sul "zenga mediatico"... e anche qui la mia visione (come quella di sta società di geni), si è rivelata corretta, aldilà dell'allenatore in sé... NESSUNO in rai o altrove si è permesso di avanzare stronzate e questa non era una cosuccia da niente, perché non ci rendiamo conto di quanto possano contare sti vastasi con la bocca sguessa.

 

tu mi parli di coerenza, però bisognerebbe che ognuno si faccia il solito e bell'esamino di coscienza, riguardo alla tanto auspicata coerenza che mi citi.

perché la questione qui è LO-GI-CA ed uscirne come "alla niente fosse", diventa grottesco come per me grottesche sono apparse fin da subito le dimissioni del sommo vate(r).

 

insomma, tornando a noi con la logica:

o avevamo un cesso di allenatore... o avevamo un cesso di squadra... o entrambe le cose.

altre alternative non ce ne stanno (sostenere che avevamo una grande squadra e un grande allenatore non è ovviamente contemplato nelle scelte).

 

io, e RARI ALTRI, abbiamo sempre battuto ferro sul fatto che avevamo un cesso di allenatore e STOP.

 

questa piccola questione è DETERMINANTE ai fini della comprensione del fenomeno crotone in Serie A, perché quando si afferma che abbiamo una squadra cessa, poi si entra nel merito delle competenze ed è troppo facile ora... cadere dal pero.

 

soluzione A) chi ha sostenuto che avevamo un allenatore cesso E BASTA aveva ragione, e la ragione si è moltiplicata a rango cubico, perché chi lo ha fatto è stato messo alle strette da una nazione intera e da una città correa, corresponsabile e irresponsabile... come se fosse PAZZO e VISIONARIO (termine che per me rimane un autentico complimento).

soluzione B) chi ha sostenuto che avevamo una squadra cessa e un allenatore eroe si diriga all'ippica.

soluzione C) chi ha sostenuto che avevamo una squadra cessa e un allenatore cesso non ci ha capito molto ugualmente, mi spiace, anche se qui ci possono stare i dovuti accorgimenti.

 

passiamo ora alla questione società, che andava affrontata in un altro post per forza di cose.

 

bisogna stare attenti a non creare un falso storico... l'ennesimo.

innanzitutto, oramai dovresti saperlo bene... io commento soltanto ciò che vedo a 360° e NON MI SOGNO DI DIFENDERE o ATTACCARE NESSUNO.

anzi, nel tempo, ho subito varie delusioni a titolo personale, mentre ho visto assurdità a livello MERITOCRATICO, che mi hanno colpito direttamente nel profondo del cuore.

ma io non mi sento cutrunise nel senso peggiore del termine.

per me esiste soltanto la CRONACA pura, senza che essa debba essere scalfita da altro che non sia il racconto dei fatti.

 

alla società, non posso fare altro che imputare, in tutti questi anni, una critica FEROCE per quel che concerne i famosi abbonamenti da Serie A, di quegli altrettanto famosi 4000 tifosi che ci sono SEMPRE stati.

su questo non transigo, continuo a pensare che avrebbero dovuto essere consigliati meglio, e che quegli "spiccioli" avrebbero fatto bene a guadagnarseli altrove, perché la doppia querelle bi-annuale, si è rivelata un episodio increscioso e spiacevole, e non c'è niente altro da aggiungere.

 

se invece torniamo a nicola, a freddo, come hai fatto tu ora... beh diventiamo quasi criminali, nel parlare così, perdonami.

 

è lo stesso effetto del commento: il chievo verona poteva pareggiare., come se il campionato fosse iniziato l'altro ieri.

certo che poteva pareggiare... ma l'eventuale pareggio o la vittoria vanno visti in un quadro più ampio.

giocare contro il chievo verona con 20 punti sul groppone, così come giocare contro la svezia in una gara qualsiasi delle qualificazioni, è ben diverso che giocarci contro, in entrambi i casi, con il TERRORE di perdere punti o gare DECISIVE.

 

ed ecco ancora: è lo stesso, ingrato, commento sul budimir cesso... il missile contro il bologna però vi è piaciuto... lì era un fenomeno, altro che higuain!

 

insomma, commentare la questione nicola, non è roba da superficialità spicciola.

la questione, infatti, va analizzata complessivamente e storicamente.

e in questo caso... io non è che difendo la società e basta... semmai, porto alle stelle un Presidente che ha fatto una roba PAZZESCA nel delirio universale che ha pervaso lo sport a Crotone, e di riflesso in Italia.

 

e lo so, sì, sono pazzo e visionario, che ci volete fare... intelligo sempre il mondo al contrario.

 

partiamo dall'inizio.

un Raffaele Vrenna probabilmente sazio e saturo del calcio, realizza il sogno del padre, porta il Crotone in Serie A e si appresta a vivere una situazione beneventiana, con la differenza che il povero vigorito si è speso tutto il budget... lui dalle vendite è passato persino in attivo, lasciandoci lo stadio in eredità (hai detto niente... grazie Rafé!).

ci siamo arrabbiati tanto... ma dopo 30 anni di calcio, dopo aver compiuto un autentico prodigio... ci poteva stare.

è vero... il tutto non sembrava contemplato, grossa delusione, ma... ci poteva stare.

nella cerchia che l'ha sempre circondato, tutti sono rimasti allibiti... tra le altre cose quell'oscuVo peVsonaggio di paVma aveva pVeso il sopVavvento su uno dei più bei giocattoli spoVtivi d'Italia.

 

nicola in tutto questo è soltanto l'ultimo dei buttuni della vrachetta... il tizio pagato poco che renderà altrettanto poco.

toglierlo da lì a ottobre, significava sborsare altri soldi per non avere quasi sicuramente niente in cambio, rispetto alla già menzionata sazietà e saturazione del buon Raffaele e dell'oscuro tizio parmigiano al suo fianco.

 

poi... MAGIA... qualcosa cambia.

la nuova generazione avanza... nelle mie pazze visioni, immagino un ragazzo tifoso chiedere al padre: "ma perché? dopo tutti i sacrifici... nel momento migliore... perché? facciamo qualcosa... almeno proviamoci!"

 

incredibilmente, il sazio e saturo Raffaele, non aveva compreso una cosa che al Fratello appariva evidente... restare in Serie A per almeno 3 anni... è una roba dell'altro mondo... altro che andarci soltanto per 1!

si unisce l'utile al dilettevole.

arrivati a marzo, però, calendario alle mani... togliere nicola oramai è grottesco.

lo avremmo detto tutti... e invece non sarebbe stato comunque così, perché l'empoli continuava nel suo costante, seppur lentissimo, suicidio.

sarebbe stato più facile ORDINARGLI di cambiare tutto e stop, tanto oramai non c'era più nulla da perdere, e chiaramente, nel modo più sincero possibile, quasi niente da guadagnare.

poi... invece... succede tutto quello che è successo... falcinelli decide di dare spettacolo oltre ogni ragionevole speranza e inizia la scia del miracolo.

 

ecco perché dico che la situazione non può essere descritta con così tanta superficialità.

chi avrebbe tolto nicola a luglio?

e perché mai?

finalmente sembrava aver imparato una minima lezione, direbbe qualcuno.

in realtà, LA GRANCASSA MEDIATICA, DI CUI SIAMO DIVENTATI VITTIME, ha pesato su tutto il campionato visto fin qui.

 

ma Gianni, forse (o almeno anche) grazie a Raffaele Jr., non è più né sazio né saturo... anzi... sembra tornato alquanto affamato come ai bei tempi.

e il pensiero di perdere l'utile e il dilettevole, quando hai 12 punti e ti ritrovi con l'idea di avere in tasca almeno un altro anno di gloriosa Serie A e di doppi contributi (compreso l'eventuale paracadute del terzo anno consecutivo, particolare che non deve essere tralasciato), ha fatto il resto.

io me lo immagino a pensare come tutti: anche quest'anno facciamo schifo alla ceppa, ma siamo a 12 punti... cioé... e chi se ne fotte... basta che ci salviamo!

 

sarò pazzo e visionario, ma nicola, per quanto mi riguarda, mentre l'italia continuava imperterrita a cantare di un titanic che affonda e della favola di cappuccetto rosso, aveva già esaurito il suo tempo qui, ma si è salvato soltanto perché trotta e budimir hanno fatto ESTEMPORANEAMENTE i fenomeni contro la fiorentina e il bologna... e a quel punto... vabbè annamo avanti.

poi il doppio suicidio kamikaze... e... altro che dimissioni...

vabbé, a me viene da sorridere, ma è un particolare irrilevante, ognuno si sarà fatto le proprie idee di quello che è successo, tanto oramai a chi importa?

 

salvatore, ti prego, cerca di capire meglio quello che voglio dire... IO SFIDO CHIUNQUE A METTERSI NEI PANNI DI GIANNI E A ERADICARE QUEL TIZIO DA QUESTA PANCHINA, CON TUTTA ITALIA CONTRO, UNA PRESSIONE MEDIATICA TERRIFICANTE, CONDIVISA DA UNA CITTA' CORREA, CORRESPONSABILE E IRRESPONSABILE.

noi nemmeno pensiamo... LORO sono costretti ad AGIRE.

noi NON pensiamo.

loro AGISCONO.

non so se vi è chiaro... ma come si può non difenderli?

 

per me, questo è il ritratto di un eroe sportivo, che va ben oltre la semplice COMPETENZA della società che presiede (e la competenza è un merito), cioé di uno che fa il contrario di quanto fanno il benevento & company (ovvero chi spende tutto e male contro chi spende poco e benissimo).

 

e anche sul lato tecnico, facciamo i grandi a parlare, senza sapere minimamente come si agisce.

 

ma cordaz, martella, ferrari e stoian non li ho scoperti io.

ajeti insultato da mezza italia, senza nemmeno immaginare con chi si ha a che fare, non l'ho trovato io.

l'assurdo simy, sfottuto da molti, che però ti pareggia a ferrara con un'imbucata da biliardiere, mentre gli altri si buttano sui paloschi, non l'ho inventato io.

se il benevento paga un botto di milioni cataldi, che faceva prima a comprarsi ibrahimovic (e non è poi tanto uno scherzo)... sono cazzi suoi.

 

il problema sarebbe che si spende poco?

col senno del prima avremmo ragione, lo so ci spazientisce, diciamo... ma col senno del poi ci siamo quasi sempre sbagliati.

 

ecco, su questo punto, si può difendere o meno una società...

...ma sullo scarico nicola/zenga... qui siamo sull'eroico, e a me, pazzo e visionario, nessuno me lo toglie dalla testa... perché so quello che voglio dire ed è molto più complesso del riuscire a spiegarlo.

 

noi abitiamo una nazione DEVASTATA dal politically correct, dove non si può nemmeno più dire in santa pace a un amico in una stanza "non fare il ricchione", cazzo, persino per gioco, manco a voler uccidere qualcuno.

 

e loro hanno fatto anche questo... altro che a un amico in una stanza... altro che in una piazzetta... ma davanti a una nazione intera, contro una corrente mediatica terrificante, nell'ambito più discusso del pianeta europa... il piccolo crotonino ha osato staccare nicolla da quella panchina?

 

sì, io lo difendo... grande gianni, grazie presidente... soltanto tu potevi fare e riuscire in una cosa del genere... come se niente fosse, è già tutto dimenticato e, anzi, complimenti su zenga e quindi sul crotone.

in questo momento storico, è stato un gesto che va oltre ogni minima ragionevolezza PRA-TI-CA e in più non caccia manco un euro... imparate tutti dal crotonino uauhahuahua.

le dimissioni... LOL.

 

noi nemmeno pensiamo.

loro... agiscono.

Edited: 2 mesi  fa

RispondiQuota
crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 664
18/12/2017 18:21  

Mi sfugge il motivo della tirata d'orecchie ...


RispondiQuota
-paquito-
(@paquito)
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 164
18/12/2017 18:29  

è bastata una vittoria per rispolverare i soliti deliri di onniscenza, è ritornato in auge perfino acosty, su ajeti non era meglio simic?, trotta mo è diventato addirittura come manzukic, ieri abbiamo vinto perchè il chievo è sceso in campo in tappine... 

più che il gioco si è vista la "garra" cosa che nelle ultime due partite casalinghe è mancata (forse per vacca) ora come ora sono soddisfatto del campionato in linea con i valori della squadra anzi quest'anno abbiamo pagato un maggior dazio per quanto riguarda gli infortuni


RispondiQuota
stiamo calmi
(@stiamo-calmi)
Membro certificato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 67
18/12/2017 18:35  
Pubblicato da: Italiano Medios

salvatore, alla tua domanda non ho risposto prima, perché davvero altrimenti finivano i giga.

li finiamo adesso per la gioia di stiamo calmi.

a dire il vero, avrei voluto anche tirarti l'orecchio per la tua sfottuta sull'intervento che avevo fatto sul "zenga mediatico"... e anche qui la mia visione (come quella di sta società di geni), si è rivelata corretta... NESSUNO in rai o altrove si è permesso di avanzare stronzate e questa non era cosa da niente, non ci rendiamo conto di quanto possano contare sti vastasi con la bocca squessa.

 

tu mi parli di coerenza, però bisognerebbe che ognuno si faccia il solito e bell'esamino di coscienza, riguardo alla tanto auspicata coerenza.

perché la questione qui è LO-GI-CA ed uscirne come "alla niente fosse" diventa grottesco come per me grottesche sono le dimissioni del sommo vate(r).

 

insomma, tornando a noi: o avevamo un cesso di allenatore... o avevamo un cesso di squadra... o entrambe le cose.

io, E RARI ALTRI, abbiamo sempre battuto ferro sul fatto che avevamo un cesso di allenatore e STOP.

 

questa piccola questione è DETERMINANTE ai fini della comprensione del fenomeno crotone in Serie A, perché quando si afferma che abbiamo una squadra cessa, poi si entra nel merito delle competenze ed è troppo facile ora... cadere dal pero.

 

soluzione A) chi ha sostenuto che avevamo un allenatore cesso E BASTA aveva ragione, e la ragione si è moltiplicata a rango cubico, perché chi lo ha fatto è stato messo alle strette da una nazione intera e da una città correa e corresponsabile... come se fosse PAZZO e VISIONARIO.

soluzione B) chi ha sostenuto che avevamo una squadra cessa e un allenatore eroe si diriga all'ippica.

soluzione C) chi ha sostenuto che avevamo una squadra cessa e un allenatore cesso non ci ha capito molto ugualmente, mi spiace, anche se qui ci possono stare i dovuti accorgimenti.

 

andiamo ora alla questione società che andava affrontato in un altro post per forza di cose.

bisogna stare attenti a non creare un falso storico... l'ennesimo.

innanzitutto, oramai dovresti saperlo bene... io commento soltanto ciò che vedo a 360° e NON MI SOGNO DI DIFENDERE o ATTACCARE NESSUNO.

anzi, nel tempo, ho subito varie delusioni a titolo personale, mentre ho visto assurdità a livello MERITOCRATICO, che mi hanno colpito direttamente nel profondo del cuore.

ma io non mi sento cutrunise nel senso peggiore del termine.

per me esiste soltanto la CRONACA pura, senza che essa debba essere scalfita da altro che non sia il racconto dei fatti.

 

alla società io non posso fare altro che imputare, in tutti questi anni, una critica FEROCE per quel che concerne i famosi abbonamenti da Serie A, di quegli altrettanto famosi 4000 tifosi che ci sono SEMPRE stati.

su questo non transigo, continuo a pensare che avrebbero dovuto essere consigliati meglio, e che quegli "spiccioli" avrebbero fatto bene a guadagnarseli altrove, perché la doppia querelle biannuale, si è rivelata un episodio increscioso e spiacevole, e non c'è niente altro da aggiungere.

 

se invece torniamo a nicola, così, a freddo, come hai fatto tu ora... beh diventiamo quasi criminali, perdonami.

è lo stesso effetto del commento: il chievo verona poteva pareggiare., come se il campionato fosse iniziato l'altro ieri.

certo che poteva pareggiare... ma l'eventuale pareggio o la vittoria vanno visti in un quadro più ampio.

giocare contro il chievo verona con 20 punti sul groppone, così come giocare contro la svezia in una gara qualsiasi delle qualificazioni, è ben diverso che giocarci contro, in entrambi i casi, con il TERRORE di perdere punti o gare DECISIVE.

e, infine, è lo stesso, ingrato, commento sul budimir cesso... il missile contro il bologna però vi è piaciuto... lì era un fenomeno, altro che higuain!

 

insomma, commentare la questione nicola, non è roba da superficialità spicciola.

va analizzata complessivamente e in questo caso... io non è che la difendo... io porto alle stelle un presidente che ha fatto una roba PAZZESCA.

e lo so, sono pazzo e visionario, che ci volete fare... intelligo sempre il mondo al contrario.

 

partiamo dall'inizio.

un raffaele vrenna probabilmente sazio e saturo del calcio, realizza il sogno del padre, porta il Crotone in Serie A e si appresta a vivere una situazione beneventiana, con la differenza che il povero vigorito si è speso tutto il budget... lui dalle vendite è passato persino in attivo.

ci siamo arrabbiati tanto... ma dopo 30 anni di calcio, dopo aver compiuto un autentico prodigio... ci poteva stare, il tutto non sembrava contemplato, ma ci poteva stare.

nella cerchia che l'ha sempre circondato, tutti sono rimasti allibiti... quell'oscuro personaggio di parma aveva preso il sopravvento su uno dei più bei giocattoli sportivo d'Italia.

nicola in tutto questo è soltanto l'ultimo dei buttuni della vrachetta... il tizio pagato poco che renderà altrettanto poco.

toglierlo da lì a ottobre, significava togliere soldi per non avere quasi sicuramente niente in cambio, rispetto alla già menzionata sazietà e saturazione del buon Raffaele e dell'oscuro parmigiano al suo fianco.

 

poi qualcosa cambia.

la nuova generazione avanza... nelle mie pazze visioni immagino un ragazzo tifoso chiedere al padre: "ma perché? dopo tutti i sacrifici... nel momento migliore... perché? facciamo qualcosa... almeno proviamoci!"

 

incredibilmente, il sazio e saturo Raffaele, non aveva compreso una cosa che al fratello appariva evidente... restare in Serie A per almeno 3 anni... è una roba dell'altro mondo... altro che andarci soltanto per 1!

si unisce l'utile al dilettevole.

arrivati a marzo, però, calendario alle mani... togliere nicola è grottesco.

lo avremmo detto tutti... e invece non sarebbe stato comunque così, perché l'empoli continuava nel suo costante, seppur lentissimo, suicidio.

poi succede tutto quello che è successo... falcinelli decide di dare spettacolo oltre ogni ragionevole speranza.

 

ecco perché dico che la situazione non può essere descritta con così tanta superficialità.

chi avrebbe tolto nicola a luglio?

e perché mai?

finalmente sembrava aver imparato una minima lezione, direbbe qualcuno.

in realtà, LA GRANCASSA MEDIATICA DI CUI SIAMO DIVENTATI VITTIME ha pesato su tutto il campionato visto fin qui.

 

ma Gianni, forse (o almeno anche) grazie a Raffaele Jr., non è più né sazio né saturo... anzi... sembra alquanto affamato come ai bei tempi.

e l'idea di perdere l'utile e il dilettevole, quando hai 12 punti e ti ritrovi con l'idea in tasca di almeno un altro anno di gloriosa Serie A e doppi contributi (compreso l'eventuale paracadute del terzo anno consecutiva, particolare che non deve essere tralasciato), ha fatto il resto.

sarò pazzo e visionario, ma nicola aveva già esaurito il suo tempo qui, si è salvato soltanto perché trotta e budimir hanno fatto ESTEMPORANEAMENTE i fenomeni con la fiorentina.

altro che dimissioni... a me viene da sorridere, ma è un particolare irrilevante.

 

salvatore, ti prego... IO SFIDO CHIUNQUE A METTERSI NEI PANNI DI GIANNI E A ERADICARE QUEL TIZIO DA QUESTA PANCHINA, CON TUTTA ITALIA CONTRO, UNA PRESSIONE TERRIFICANTE, GENERATA DA UNA CITTA' CORREA, CORRESPONSABILE E IRRESPONSABILE.

noi nemmeno pensiamo LORO AGISCONO, come si può non difenderli?

 

per me, questo, è il ritratto di un eroe sportivo che va ben oltre la semplice COMPETENZA di una società (ed è un merito) che fa il contrario di quanto ha fatto il benevento (spende tutto e male contro chi spende poco e benissimo).

 

sul lato tecnico, facciamo i grandi a parlare.

ma cordaz, martella, ferrari e stoian non li ho scoperti io.

ajeti insultato da mezza italia, senza nemmeno immaginare con chi si ha a che fare, non l'ho trovato io.

l'assurdo simy, sfottuto da molti, che però ti pareggia a ferrara con un'imbucata da biliardiere, mentre gli altri si buttano sui paloschi, non l'ho inventato io.

se il benevento paga un botto di milioni cataldi, che faceva prima a comprarsi ibrahimovic (e non è poi tanto uno scherzo)... sono cazzi suoi.

 

il problema sarebbe che si spende poco?

col senno del prima avremmo ragione, ma col senno del poi ci siamo quasi sempre sbagliati.

 

ecco su questo punto, si può difendere una società... ma sullo scarico nicola/zenga... qui siamo sull'eroico, e a me, pazzo e visionario, nessuno me lo toglie dalla testa... perché so quello che dico.

 

abitiamo una naziona DEVASTATA dal politically correct, dove non si può nemmeno più dire in santa pace a un amico "non fare il ricchione", cazzo, persino per gioco, manco a voler uccidere qualcuno.

 

hanno fatto anche questo... altro che a un amico... davanti a una nazione intera, una corrente mediatica terrificante, nell'ambito più discusso del pianeta europa... il piccolo crotonino ha osato togliere nicolla da quella panchina?

 

sì, lo difendo... grande gianni, grazie presidente... soltanto tu potevi fare una cosa del genere... in questo momento storico, è stato un gesto che va oltre ogni minima ragionevolezza PRA-TI-CA e non caccia manco un euro... imparate tutti dal crotonino uauhahuahua.

le dimissioni... LOL.

Grazie...immagino cosa avra’ detto GIanni VRenna quando ha visto le dimissioni di NIcola: OH, NOO!

P.S. Ti posso chiedere di commentare Juric in tribuna😂


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1034
18/12/2017 18:59  

beh, quello che pensano un po' tutti... chissà per l'anno prossimo, sperando che zenga riesca nell'impresa di salvarci.

chiaramente, visto che c'è chi è ottuso, ribadisco che la salvezza... impresa... diventa oggi.

 

partendo dall'inizio, invece, e analizzate le partite, una dopo l'altra, con questa rosa e un allenatore vero, in questo momento avremmo ALMENO 20 punti.

 

salvatò, mi riferivo a un tuo commento dove mi avevi scritto AHAHAHAHHAH, sotto a un mio intervento fatto appena si è vociferato di zenga (dai, era come a dirmi siamo messi in queste condizioni, stiamo prendendo a questo, invece che a "mr. X", abbiamo una squadra di mezzi cessi e tu mi parli di rai/mediaset/sky, ma per favore!).

 

😀

Edited: 2 mesi  fa

RispondiQuota
zù totò
(@zu-toto)
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 194
18/12/2017 20:08  

Non ho avuto modo di leggere post chilometrici e non ho intenzione di farlo però una cosa voglio dirla. Ieri abbiamo visto un Crotone diverso ma francamente viste le ultime prestazioni, potevamo solo migliorarci. Ovviamente il tutto non va dato per scontato però il difficile è avere continuità perchè la singola prestazione con Nicola l'abbiamo avuta anche in questa stagione. Soprattutto ci tengo a precisare una cosa: caro Italiano evita di fare il paraculo perchè mister Nicola ha abbandonato la nave con un Crotone SALVO. E a maggior ragione tu che hai sempre sostenuto che la squadra abbia dei valori, della qualità.... non puoi permetterti di tirare la pietra e ammucciare la mano. Chi ha sempre sostenuto che la squadra ATTUALE possa dare di più con un altro allenatore e soprattutto con il mercato di gennaio alle porte.....non vedo come possa allo stesso tempo parlare di catastrofismo oppure parlare di miracolo in un'eventuale salvezza!!

Ah dimenticavo.....Aristoteles u nè cazz du suiu u pallun

Un abbraccio


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1034
18/12/2017 21:17  

vabbè dai, ma crotone salvo, quando se ne è andato... mi trolli.

12 punti equivalgono a 4 vittorie... avendo giocato in casa contro benevento e verona.

 

logico che, con le partite che abbiamo davanti... ci sono rischi altissimi di ritrovarci nell'abisso, col morale a pezzi.

 

su aristoteles vale il solito discorso... pretendere che un tizio entri a freddo in partite come crotone-chievo, in un ruolo così delicato e determinante, rischia di bruciarlo clamorosamente.

 

senza dilungarci troppo: non si può discutere ADESSO del crotone e degli aristoteles.

certi discorsi potevamo farli a settembre, adesso non ci sono le condizioni e dopo potrebbe essere anche peggio.

per evitare il peggio ci vuole speranza, zenga, culo e chissà cos'altro.

 

questo seguendo il vostro ragionamento "ignorante" (quanto siamo scarsi/forti? buh!), su cui mi allineo anche io.

 

i valori del collettivo crotone, si costruiscono su un piano diverso rispetto a quelli oggettivi che riguardano gli altri... le stesse condizioni "magiche" che potremmo avere in un determinato momento, potrebbero automaticamente diventare un cataclisma.

 

quindi non si può che essere ragionevolmente pessimisti.

 

se poi addirittura siamo talmente forti da poter fare punti nelle prossime tre, allora a zenga andrà fatta na statua (quella vera, a stessa i juric) e a torino bisognerebbe andare a fare le ronde 😀

 

io non credo che possa accadere, perché un conto è pretendere i giusti punti con un gioco dignitoso, altro è credere che vai a roma e a milano e vinci, e che col napoli fai punti.

 

se perdi queste 3, presentati tu a verona con ottimismo, a giocarti una stagione...

Edited: 2 mesi  fa

RispondiQuota
zù totò
(@zu-toto)
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 194
18/12/2017 21:27  

L'anno scorso ci siamo trovati in acque peggiori. Altre squadre hanno fatto peggio ed è un dato di fatto che è stata lasciata una squadra in piena corsa salvezza. Si poteva fare di più? Può darsi. In qualche tuo messaggio ho letto che facevi dei conti su partite disputate. Il calcio non è una scienza esatta. Quindi che tu mi dica che se ci fosse stato Zenga avremmo preso un punto a Cagliari o vinto con il Verona, per me lascia il tempo che trova.


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1034
18/12/2017 21:40  

sì, è la solita storia, con cui tu ti ripeti, ma mi ripeto anche io: parlando così si arriva a negare l'evidenza.

 

quanto visto ieri, a me non serviva proprio.

io lo immaginavo, anzi, lo sapevo.

 

a te, invece, non basta.

perdonami, ma così è più facile convincerti che i ciucci non volano.

 

nell'onestà, come vedi, ho anche tolto i 3 punti del Bologna, perché IN QUESTI CASI è giusto avere dubbi: magari con zenga non avremmo vinto.

 

ma credere altro (compresi gli infortuni, oltre alle scelte di mercato, conferme ed epurazioni), dopo aver visto quel crotone-chievo è un esercizio irragionevole che va oltre ogni minimo e lancinante dubbio.

 

anzi, na cosa può essere "certa".

che con il vate(r), ieri, avremmo pianto ancora una volta.

 

zio, smettiamola di parlare di Serie A, perché l'inganno a cui ci siamo sottoposti l'anno scorso è oramai lontanissimo.

verona-milan non è Serie A, se il verona in questo turno giocava contro il cittadella se la sudava.

se il verona giocava contro il milan, alla prima, se ne prendeva 5 non 3.

QUESTA è la vera discussione da fare, se si vuole essere credibili (siamo di nuovo lì, al famoso "calendario" su cui ho sempre avuto ragione, ovviamente).

 

il crotone ha incontrato squadre in un determinato momento, con coefficienti di difficoltà che cambiano di volta in volta, pur se le squadre, a cui ci riferiamo, sono le stesse!

 

e in questo ragionamento scontato, per quanto visto, ci vuole soltanto ragionevolezza nel dare 7/8 punti in più a questa gestione, con un altro allenatore, per le partite che abbiamo affrontato nel determinato momento in cui le abbiamo affrontate!

eddai, non ho mica detto che andavamo a vincere a roma!

 

mi spiego meglio: che il chievo sia più forte sulla carta, o che lo siano spal e verona, può essere vero... peccato che poi va simy (simy!) a ferrara e li purga... dimmi che una cosa del genere l'avresti prevista a settembre!

 

e un goal, di cotanto spessore, potrà rivelarsi così determinante da valere l'intero ingaggio di calciatori più quotati sulla carta.

 

allora... noi dobbiamo credere all'udinese più forte in assoluto... o a un udinese indegna, a cui abbiamo regalato i punti?

 

a me non interessa spal-napoli, ma spal-crotone.

e non interessa inter-udinese, ma l'udinese che ha giocato allo scida.

 

nelle gare che ho citato in quel post, a cui ti riferisci tu, di avversari così tanto più forti di noi, non ne ho proprio visti.

 

diciamoci la verità: seguendo i soliti discorsi, ieri avremmo dovuto giocare contro il chievo verona, spolmonandoci, non chiudendo una triangolazione, spedendo palloni in curva, con martella che faceva assist a inglese e stoian che perdeva il pallone... per finire con il prendere 3 golli in contropiede, con ceccherini e ajeti che, rimasti soli in difesa, si prendevano a testate... che manco u benevento.

ecco... soltanto in questo frangente si poteva dire: aveva ragione lui, HAI VISTO ITALIANO MEDIOS?

ora muto e torniamo al catenicolaccio che siamo cessi!

 

e io avrei risposto (guarda come sono onesto): e certo... e mo alla prima di zenga, dopo un anno e mezzo di niente, pretendevate il barcellona contro il chievo verona.

 

QUESTA E' L'EVIDENZA CHE SI VUOLE NEGARE: chissà in quanti l'avranno pensato PRIMA della partita, dando credito al ciarlone.

ahahahah... hanno sbagliato.

ora muti e tornino dietro la lavagna... loro e il chiacchierone del nulla!

 

anzi, a pensarci è ancora peggio: non soltanto era la prima, non soltanto abbiamo giocato, non soltanto abbiamo giocato a tratti molto bene, quanto abbiamo vinto, abbiamo fatto un goal e non ne abbiamo subito manco uno.

 

in 100 minuti sono state ammutate un anno e passa di CORBELLERIE... e ora, per quanto mi riguarda, le puoi perdere pure tutte, non me ne frega nulla, UNA mi basta perché VALE PER TUTTE.

 

eppure lo sai che io non ho mai avuto dubbi a riguardo.

era il fuffettaro che li aveva... risentitevi il post partita di crotone-udinese.

https://www.youtube.com/watch?v=sgS-y4NMWTA&t=115s

 

aaaaargh... che allergia... a (ri)crescita di capiddr.... ma va cogghia cicorie va, quante coglionate che ho dovuto digerire, poi viene il primo che accetta in corsa e in una settimana u cutron para n'atra squatra, con una rivoluzione nel gioco, che... non può determinarsi se in squadra hai dei cessi veri come viene detto ovunque (altra cosa su cui riflettere).

Edited: 2 mesi  fa

RispondiQuota
Pagina 6 / 6 Indietro
  
Caricamento in corso

Per favore Login o Registrati