Benvenuto nella community di crotonecalcio.com

 

Genoa - CROTONE 32a Giornata Serie A TIM 2018  

Pagina 2 / 12 Indietro Avanti
  RSS

PV2016
(@pv2016)
Membro popolare
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 945
10/04/2018 12:20  

Tutto condivisibile Cinu, ma se decidi di rinunciare a Stoian in mezzo al campo, allora il rumeno va in panchina perché da esterno non serve ne' vale.

Personalmente Stoian mezz'ala visto contro il Bologna, e nei primi 20 minuti contro la Roma, mi entusiasma.

Stiamo comunque parlando di niente, perché Zenga non rinuncerà a Stoian in mezzo al campo, e per me fa bene.

Poi vabbè il tuo intervento sul primo tempo di Crotone - Spal è da applausi.


RispondiQuota
Ale da Vicenza
(@ale-da-vicenza)
Membro in vista
Data registrazione:2 settimane  fa
Post: 24
10/04/2018 12:40  

Ciao a tutti sono nuovo del forum,ma scrivi in quanto tifoso di Zenga.

Sono tifoso della Roma,ma Da quando WZ  è arrivato sulla vostra panchina mi vedo tutte le partite del Crotone che fino ad allora per me era una delle tante squadre serie A.

E’  fantastico seguire questa lotta per salvarsi.Anche perché il Crotone secondo me C’E’!

Scrivo per portare un po’ di entusiasmo e per condividere pensieri strategie e riflessioni

A Genova te la devi giocare SPUDORATAMENTE secondo me.

Se vai la per non prenderle,le prendi.ok,  un punto potrebbe andare anche bene,Visto che le concorrenti tra avversari forti e scontri diretti non raggranelleranno granchè,ma è qua che devi fare bottino.

Ho peraltro guardato la classifica della serie A limitata al solo girone di ritorno.Ebbene, delle peggiori quattro per rendimento,dobbiamo incontrarne tre.Non male.

E’ tutta da giocare ragazzi.

Spero di portare un po’ di culo!Forza Crotoneeeee


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 12:55  

e dalle dà.

la partita con la spal ha detto soltanto che meret ha fatto un miracolo su nalini e che ricci si è magnato un gollo improponibile, e siccome ha replicato contro il bologna la deve finire.

 

questa partita contro la spal sta diventando leggendaria, cioè COMPLETAMENTE INVENTATA sul piano della memoria, che è diventata fuorviante e lancinante, perché dolorosa.

 

la spal ha trovato motivazione dopo il miracolo di cordaz e da lì... il crotone si è GIUSTAMENTE spaventato.

eravamo quasi a metà primo tempo, e dopo il gollo il terrore è piombato sulle casacche rossoblù e lazzari ha preso il sopravvento.

 

questa storia dell'impatto sulla gara della spal VE LA SIETE INVENTATA TUTTI.

 

fino alla prodezza di cordaz, la spal era CONTRATTA e TIMOROSA, perdeva contrasti, i suoi cambigioco finivano COSTANTEMENTE in fallo laterale.

 

la differenza è stata nell'occasionalità.

 

miracolo di meret, miracolo di cordaz.

 

ricci SBAGLIA ASSURDAMENTE, antenucci IMPIZZA.

 

poi c'è stata una squadra che ha viaggiato sulle ali dell'entusiamo e un'altra che GIUSTAMENTE (il calcio è questo), ha arrancato.

 

per poco, però.

 

perché poi, nonostante tutto ci ha pensato budimir.

 

bastava che l'arbitro fischiasse il fallo su nalini (mancia e scorda popolooo), bastava che passassero 5 minuti, e poi la volevo vedere questa grande impresa della spal, con la portata della partita che era cambiata nettamente, a favore del crotone.

 

ma quando a qualcuno deve andare tutto dritto e a uno tutto storto non c'è niente da fare.

 

prima quel goal indegno per il vantaggio, tre secondi dopo il pareggio (mazzata psicologica TERRIFICANTE), poi un altro che più casuale e grottesco non si può, con paloschi che ci segna in nettissimo fuorigioco, rimesso in gioco da un ritorno in difesa, persino troppo generoso di barberis, un po' come farsi autogol da centrocampo.

 

ancora una volta, nonostante tutto, abbiamo trovato il secondo goal, che se non ci fosse stata sta carognata beffarda del destino... l'avremmo PERSINO pareggiata.

 

al netto di tutte ste chiacchiere.

 

QUESTA è stata la partita con la spal, vafanculo a loro e a CULU IMMENSO ca tenan.

 

sono veramente STUFO di leggere invenzioni quotidiane su questa partita, decisa da un panchinaro che ha giocato soltanto perché il titolare inamovibile glielo avevano squalificato il turno prima, come se da noi l'anno scorso dussenne avesse segnato il goal partita a palermo, perché eravamo rimasti senza difensori e doveva per forza rigiocare lui (ma che culo... CHE CULOOOO!).

 

basta con queste alchimie tattiche inutili, laddove di culo c'e n'è stato fin troppo e di logica calcistica ben poca, purtroppo, dinanzi a casualità del genere.

 

segnava ricci e la volevo vedere la spal che fine faceva.

 

 

sulla partita di genova.

se il genoa gioca in casa sua, a meno di un (altro) bel culo o di un letargo imprevedibile, sunnatevi frittule.

anzi, ve lo dico già da mo (COME SEMPRE, del resto).

cominciate a fare i soliti copia/incolla di firenze e di torino, iniziate a indicare PRIMA i futuri colpevoli, muovetevi a parlare di inutili tatticismi, unitevi pet insultare a caso tutto e tutti.

genoa-crotone non è crotone-genoa, il genoa in casa sua po' minare chiunque, perché quello stadio è terrificante.

 

la presenzione di andare a vincere a genova possono averla i tifosi del napoli, chir du cutron hanno soltanto diritto al SOGNO e alla SPERANZA e tutto quello che viene è di guadagnato.

 

quindi, mi ripeto: preziò ucci rumir u cazz e lassa si tre punti ca sit salvi.

Edited: 2 settimane  fa

RispondiQuota
zù totò
(@zu-toto)
Membro affezionato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 232
10/04/2018 13:05  

Per la serie

https://www.youtube.com/watch?v=GVHmmSmNeDE

Edited: 2 settimane  fa

RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 13:30  

infatti i tuoi esempi sono sempre pertinenti per trollarti da solo.

gattuso lo dice in modo AMARO.

come a dire che contro certe decisioni assurde non puoi andare... che devi fare... vanno accettate e basta.

MA MICA SONO GIUSTE.

 

fermo restando che non mi vado a vedere se pellegatti aveva ragione o meno nella sua considerazione, perché del milan me ne sbatte tre quarti di minchia e non so manco di cosa stanno parlando.

 

e a dire il vero non mi metto a sindacare nemmeno la partita crotone-spal.

 

quando si gioca sul filo dell'episodio, dell'equilibrio, della tensione... la partita è da tripla, può starci tutto e il contrario di tutto.

ma bisogna smetterla di dipingere crotone-spal come crotone-udinese.

ecco... questo sì, che è un paragone che da la PRECISA descrizione del campionato del crotone quando perdeva e quando perde.

quando si poteva discutere di tattica o di gioco.

 

crotone-spal è una partita dove al crotone è andato TUTTO storto e alla spal TUTTO diritto... bene... complimenti a loro... io non ci posso fare niente, come niente può farci gattuso.

però non mi parlate di tattica, atteggiamento, uomini, allenatori, società... MA PER FAVORE!

parlatemi di SUPREMO CULO e buonanotte.

 

 

crotone-udinese, invece, merita TUTTI gli insulti di questo mondo, quelli che non avete mai lanciato (quando si doveva) e che sputate a vanvera oggi quando si perde (po' quann vincim tutti MUTI, però).

crotone-udinese è stato uno scempio calcistico dove c'è una squadra che ha meritato nettamente di perdere e l'altra che ha meritato di portare i punti i casa, con il minimo sforzo.

 

e poi dovevo venire qui sopra a leggere i listoni su quanto era scarso il crotone e forte l'udinese (huauhauhauhauh), no ca c'era chiru LOFFIO che non ci faceva fare 3 passaggi di fila, metteva i panchinari in campo e adattava menza squatra, senza né capo né coda.

 

chist è tutto.

Edited: 2 settimane  fa

RispondiQuota
zù totò
(@zu-toto)
Membro affezionato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 232
10/04/2018 13:45  

Gattuso non lo dice in modo amaro ma per annaffiare Pellegatti e tutte le sue farneticazioni sui famosi "se". Non ci credo che anche questa volta ti sei girato la frittata.

"come a dire che contro certe decisioni assurde non puoi andare... che devi fare... vanno accettate e basta. MA MICA SONO GIUSTE" cit.

CI VO DAVERU CORAGGIO!!!

PD


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 13:48  

ovviamente parliamoci chiaro... almeno 8/10 di questo forum, con u zu totò in prima fila, SA BENISSIMO che quello che dico è lapalissiano... però andiamo avanti che ci divertiamo così.

io mi alleno a scrivere e coglioneggiamo tutti assieme, mentre il tempo, come sempre è stato galantman.

 

l'importante è che facciamo il miracolo (a sto giro è VERO... davvero) di salvarci, tanto oramai la verità è venuta a galla da mesi, come se poi ci volesse davvero così tanto a capire l'ovvio.

ma capisco pure che la sindrome di stoccolma è na malatia seria, mica si cugghiunia.

se poi è associata alla sindrome della fintotontaggineperchésodiaveretortomarcioemispettanotantepernacchie diventa fatale e irreversibile.

Edited: 2 settimane  fa

RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 13:50  
Pubblicato da: zù totò

Gattuso non lo dice in modo amaro ma per annaffiare Pellegatti e tutte le sue farneticazioni sui famosi "se". Non ci credo che anche questa volta ti sei girato la frittata.

"come a dire che contro certe decisioni assurde non puoi andare... che devi fare... vanno accettate e basta. MA MICA SONO GIUSTE" cit.

CI VO DAVERU CORAGGIO!!!

PD

cosa non ti è chiaro di:

fermo restando che non mi vado a vedere se pellegatti aveva ragione o meno nella sua considerazione, perché del milan me ne sbatte tre quarti di minchia e non so manco di cosa stanno parlando.

 

poi viene tutto il resto... che invece è mooooolto chiaro.

 


RispondiQuota
zù totò
(@zu-toto)
Membro affezionato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 232
10/04/2018 14:03  

Ti prego fermati. Prenditi una pausa di riflessione.

Fermo restando che non mi vado a vedere etc etc però prima avevi già sentenziato che mi trollo da solo, che contro certe decisioni assurde non puoi andare, che Gattuso lo dice in modo amarooooooooooooo.

Invece no. I pali, il varrrrr, u gol manciatttttttt, Destrooooooo, gomblotteeeeeeeeeeee. E Gattuso si liza e si ni va ca u po sentir si frittule!


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 14:10  

non mi fermo affatto, perchè lo so che sei un trollone, un finto-tontolone che si è piegato alla realtà da mesi, quando ha cominciato a respirare di nuovo calcio vero.

ma la tua recita mi diverte, non ti preoccupare sono magnanimo come sempre, non ti prendo a pernacchie.

m'interessa soltanto che ci salviamo, RECUPERANDO i punti che ci ha fatto perdere quel loffio, che tagliavento ci ha tolto in modo ASSURDO, che destro ha regalato alla spal... e a quest'ora eravamo a 29 e loro a 25... atr ca benevento-crotone, crotone-spal, ruote e minchiate varie.

 

salutam a gattuso.

Edited: 2 settimane  fa

RispondiQuota
Cinu Santiku
(@cinu-santiku)
Membro affezionato
Data registrazione:7 mesi  fa
Post: 165
10/04/2018 14:50  
Pubblicato da: Ale da Vicenza

Ciao a tutti sono nuovo del forum,ma scrivi in quanto tifoso di Zenga.

Sono tifoso della Roma,ma Da quando WZ  è arrivato sulla vostra panchina mi vedo tutte le partite del Crotone che fino ad allora per me era una delle tante squadre serie A.

E’  fantastico seguire questa lotta per salvarsi.Anche perché il Crotone secondo me C’E’!

Scrivo per portare un po’ di entusiasmo e per condividere pensieri strategie e riflessioni

A Genova te la devi giocare SPUDORATAMENTE secondo me.

Se vai la per non prenderle,le prendi.ok,  un punto potrebbe andare anche bene,Visto che le concorrenti tra avversari forti e scontri diretti non raggranelleranno granchè,ma è qua che devi fare bottino.

Ho peraltro guardato la classifica della serie A limitata al solo girone di ritorno.Ebbene, delle peggiori quattro per rendimento,dobbiamo incontrarne tre.Non male.

E’ tutta da giocare ragazzi.

Spero di portare un po’ di culo!Forza Crotoneeeee

Grande 💪 


RispondiQuota
orgoglio pitagorico 1923
(@orgoglio-pitagorico-1923)
Membro in vista
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 39
10/04/2018 14:56  

Se qualcuno vuole aprire una discussione in altra sede sull'argomento che segue, io do, per l'ennesima volta, lo spunto per capire se esistono altri che intendono affiancarmi nel dare un segnale preciso alla società.

Il 95° compleanno del CROTONE 1923

Lascio a tutti voi il piacere di discutere su aspetti tecnici, su quale sia la strada da seguire per raggiungere l’agognata permanenza in serie A, mentre a Fake town disputano il “vero derby di calabria” nella prestigiosa serie C. La mia opinione, che vado ripetendo da settembre cogliendo aspetti e dinamiche che forse vi sfuggono, è che vedo un solo ostacolo rispetto alla nostra permanenza duratura in serie A: la volontà di appropriarsi anche di questa nostra “dote” da parte dei discendenti dei pastori nomadi che abitano la sedicente “consenzia dei bruzi”, più correttamente detta Fake town. Essendo loro consapevoli che non c’è spazio per più di uno in Calabria, così come stanno facendo per l’aeroporto che hanno intenzione di costruirsi, mireranno ad eliminarci appena riterranno di essere pronti (stadio) per prendere posto alla tavola dei ricchi. Per adesso noi siamo in A e loro, insieme ai restanti corregionali, si trastullano con Fondi e Sicula Leonzio.

Voglio allora sottoporre una questione sulla quale batto da tempo, rispetto alla quale per fortuna qualcuno ha mosso timidi passi. Ho sollevato in passato, per fortuna ascoltato, la questione del giallo-nero e del 1956, propri di quella squadretta di 2° categoria che, dopo il fallimento dei primi anni novanta, si è appropriata dei colori rossoblù diventando” il” Crotone. L’unico trascurabile vantaggio dell’operazione, rispetto alla costituzione di una società ex novo, è stato quello di non dover ripartire dalla 3° categoria. Per il resto ho dovuto in continuazione sentirmi ripetere, anche a Modena in occasione della promozione in A, che il Crotone era una “squadretta” partita dalla 2° categoria quasi che una storia, a breve centenaria, non fosse mai esistita, come se non avessimo fatto dal dopoguerra agli anni ‘80 circa 30 campionati di C (e per C intendo la terza serie nazionale, non la C2 che i catanzaresi hanno stabilmente frequentato dall’inizio degli anni ’90 fino a poco tempo addietro), come se non avessimo sfiorato la B negli anni ’70, come se non avessimo in passato ripetutamente brutalizzato Fake town, ad eccezione degli anni in cui loro militavano in IV serie.

Di quel Crotone, la Unione Sportiva Crotone, veniva sugli almanacchi ufficiali dell’epoca (che io conservo) indicata la data di fondazione: 1923. Corretta o meno, è quella la data che da almeno mezzo secolo viene indicata. Ed a proposito di corretto o meno, vi faccio presente che la fondazione della squadra di Fake town viene fatta risalire al 1914 solo perché un giorno di quell’anno alcuni discendenti dei pastori nomadi incontrarono alcuni abitanti di cz in una partita non ufficiale giocata sul greto del Crati. Noi almeno abbiamo una foto del 2 aprile 1923, loro neppure quella.

E’ vero, un tifoso storico del Crotone (di quello rossoblù del 1923) ha scoperto un documento dal quale sembrerebbe potersi desumere l’esistenza di una società crotonese sin dal 1910. A tal proposito mi sembra opportuno che si richiami la vicenda analoga della A.S. Roma la cui fondazione viene fatta risalire storicamente al 1927 (vedi logo con la lupa) nonostante tutti sappiano che sin dai primi anni del ‘900 esisteva a Roma una squadra giallorossa, la Fortitudo, che si opponeva alla S.S. Lazio 1900.

Essendo ormai trasferitisi in ciociaria gli oppositori, con piacere ieri ho assistito ad una trasmissione televisiva in cui un esponente di vertice della società, dopo aver ricordato che l’anno 1923 è stato già riportato nello stemma sulla seconda maglia, ha chiaramente sostenuto di essere favorevole alla individuazione definitiva di tale anno come quello di fondazione da inserire, dico io, anche nel logo depositato in lega, ipotizzando che questa possa essere l’occasione per un aggiornamento grafico del logo stesso, dando maggiore risalto al simbolo dello squalo ed inserendo, a richiamo della gloriosa storia crotoniate, anche la scritta QPO che già da tempo mostriamo dietro il colletto della maglia. Un logo quindi che, su fondo rossoblù, abbia tre elementi caratterizzanti: lo squalo, la scritta “QPO” e quella “CROTONE 1923”, ripercorrendo quanto fatto proprio dalla Roma che ha eliminato la scritta “A.S.” dal logo con la lupa (anche i rossoblù sardi da quest’anno hanno un logo in cui è scritto semplicemente “Cagliari 1920”). A completare il tutto si potrebbe prevedere per la prossima stagione un patch sulla maglia che faccia espresso riferimento al 95° anniversario, maglia che sia la più classica delle rossoblù, quella indossata sin dal 1923.


RispondiQuota
StRaNo_KR
(@strano_kr)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1136
10/04/2018 15:08  

e basta cu sa cazz i spal  😡 (scusate il termine)

siamo a 7 partite dal termine e ci stiamo giocando na salvezza , e in ogni discussione si parla da spal, italià sa caden malat....

 

P.S. benvenuto all'utente tifoso di zenga

 


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 15:12  

ciao ale da vicenza, non ci crederai ma quando ero adolescente tifavo vicenza con la stessa simpatia che tu hai ora per il crotone.

impossibile non innamorarsi di quella squadra e del mitico otero.

cinque tiri quattro goal, devastante.

 

😉


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 15:14  
Pubblicato da: StRaNo_KR

e basta cu sa cazz i spal  😡 (scusate il termine)

siamo a 7 partite dal termine e ci stiamo giocando na salvezza , e in ogni discussione si parla da spal, italià sa caden malat....

 

P.S. benvenuto all'utente tifoso di zenga

 

e famm cugghiuniar.

devo frenare il vostro entusiasmo, perchè poi dall'entusiasmo cadete negli insulti inutili.

 

la gara contro il genoa è complicatissima.

speriamo e giochiamocela.


RispondiQuota
StRaNo_KR
(@strano_kr)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1136
10/04/2018 15:16  
Pubblicato da: orgoglio pitagorico 1923

Se qualcuno vuole aprire una discussione in altra sede sull'argomento che segue, io do, per l'ennesima volta, lo spunto per capire se esistono altri che intendono affiancarmi nel dare un segnale preciso alla società.

Il 95° compleanno del CROTONE 1923

Lascio a tutti voi il piacere di discutere su aspetti tecnici, su quale sia la strada da seguire per raggiungere l’agognata permanenza in serie A, mentre a Fake town disputano il “vero derby di calabria” nella prestigiosa serie C. La mia opinione, che vado ripetendo da settembre cogliendo aspetti e dinamiche che forse vi sfuggono, è che vedo un solo ostacolo rispetto alla nostra permanenza duratura in serie A: la volontà di appropriarsi anche di questa nostra “dote” da parte dei discendenti dei pastori nomadi che abitano la sedicente “consenzia dei bruzi”, più correttamente detta Fake town. Essendo loro consapevoli che non c’è spazio per più di uno in Calabria, così come stanno facendo per l’aeroporto che hanno intenzione di costruirsi, mireranno ad eliminarci appena riterranno di essere pronti (stadio) per prendere posto alla tavola dei ricchi. Per adesso noi siamo in A e loro, insieme ai restanti corregionali, si trastullano con Fondi e Sicula Leonzio.

Voglio allora sottoporre una questione sulla quale batto da tempo, rispetto alla quale per fortuna qualcuno ha mosso timidi passi. Ho sollevato in passato, per fortuna ascoltato, la questione del giallo-nero e del 1956, propri di quella squadretta di 2° categoria che, dopo il fallimento dei primi anni novanta, si è appropriata dei colori rossoblù diventando” il” Crotone. L’unico trascurabile vantaggio dell’operazione, rispetto alla costituzione di una società ex novo, è stato quello di non dover ripartire dalla 3° categoria. Per il resto ho dovuto in continuazione sentirmi ripetere, anche a Modena in occasione della promozione in A, che il Crotone era una “squadretta” partita dalla 2° categoria quasi che una storia, a breve centenaria, non fosse mai esistita, come se non avessimo fatto dal dopoguerra agli anni ‘80 circa 30 campionati di C (e per C intendo la terza serie nazionale, non la C2 che i catanzaresi hanno stabilmente frequentato dall’inizio degli anni ’90 fino a poco tempo addietro), come se non avessimo sfiorato la B negli anni ’70, come se non avessimo in passato ripetutamente brutalizzato Fake town, ad eccezione degli anni in cui loro militavano in IV serie.

Di quel Crotone, la Unione Sportiva Crotone, veniva sugli almanacchi ufficiali dell’epoca (che io conservo) indicata la data di fondazione: 1923. Corretta o meno, è quella la data che da almeno mezzo secolo viene indicata. Ed a proposito di corretto o meno, vi faccio presente che la fondazione della squadra di Fake town viene fatta risalire al 1914 solo perché un giorno di quell’anno alcuni discendenti dei pastori nomadi incontrarono alcuni abitanti di cz in una partita non ufficiale giocata sul greto del Crati. Noi almeno abbiamo una foto del 2 aprile 1923, loro neppure quella.

E’ vero, un tifoso storico del Crotone (di quello rossoblù del 1923) ha scoperto un documento dal quale sembrerebbe potersi desumere l’esistenza di una società crotonese sin dal 1910. A tal proposito mi sembra opportuno che si richiami la vicenda analoga della A.S. Roma la cui fondazione viene fatta risalire storicamente al 1927 (vedi logo con la lupa) nonostante tutti sappiano che sin dai primi anni del ‘900 esisteva a Roma una squadra giallorossa, la Fortitudo, che si opponeva alla S.S. Lazio 1900.

Essendo ormai trasferitisi in ciociaria gli oppositori, con piacere ieri ho assistito ad una trasmissione televisiva in cui un esponente di vertice della società, dopo aver ricordato che l’anno 1923 è stato già riportato nello stemma sulla seconda maglia, ha chiaramente sostenuto di essere favorevole alla individuazione definitiva di tale anno come quello di fondazione da inserire, dico io, anche nel logo depositato in lega, ipotizzando che questa possa essere l’occasione per un aggiornamento grafico del logo stesso, dando maggiore risalto al simbolo dello squalo ed inserendo, a richiamo della gloriosa storia crotoniate, anche la scritta QPO che già da tempo mostriamo dietro il colletto della maglia. Un logo quindi che, su fondo rossoblù, abbia tre elementi caratterizzanti: lo squalo, la scritta “QPO” e quella “CROTONE 1923”, ripercorrendo quanto fatto proprio dalla Roma che ha eliminato la scritta “A.S.” dal logo con la lupa (anche i rossoblù sardi da quest’anno hanno un logo in cui è scritto semplicemente “Cagliari 1920”). A completare il tutto si potrebbe prevedere per la prossima stagione un patch sulla maglia che faccia espresso riferimento al 95° anniversario, maglia che sia la più classica delle rossoblù, quella indossata sin dal 1923.

credo che non ci vuole un aggiornamento proprio del logo,basterebbe aggiungere sotto la data 1923 ed è fatto(già aggiunto sulla seconda maglia e anche sul bus)

secondo me dovrebbero fare tipo così


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 1268
10/04/2018 15:17  

ps: orgoglio, credo che i tempi siano maturi per portare a compimento fattivo il tuo discorso...


RispondiQuota
StRaNo_KR
(@strano_kr)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1136
10/04/2018 15:27  

levate il vino a chi scrive "l'osvaldo" su ilcrotonese

addirittura Zanellato è il calcio e Rohden non c'entra nulla con il calcio....

🤨 🤨  🤨 


RispondiQuota
Ale da Vicenza
(@ale-da-vicenza)
Membro in vista
Data registrazione:2 settimane  fa
Post: 24
10/04/2018 15:44  

Grazie dell accoglienza Strano e Italiano.

Andai allo Stanford Bridge nell 99;Semifinale di coppa delle coppe.1-0 a Vicenza,poi subito 0-1 con gol di Luiso (il Toro di Sora)...poi tre gol loro e buonanotte.Me sta ancora sullo stomaco.

Grande Otero,amante del gol....e del vino,ahinoi.

Detto questo, tralasciando per un momento riflessioni tecniche, noto un tentativo di Zenga di infondere coraggio e serenità. Un inquietante serenità.A volte pare sedato.

 Se effettivamente il ritiro è stato per ricompattare e non punitivo,la trovo una buona idea.

 Circa le partite con Benevento e spal,Tanto per dire la mia, assolvo totalmente zenga per la partita con il Benevento. Faccio notare,infatti,che la partita prima, i beneventani avevano annichilito per un’ora la Roma all’olimpico (vincevano 1-0),per poi crollare.Quindi contenere il loro primo tempo furioso era un’idea sensata. Sul due a due ero Stra sicuro che avremmo fatto il terzo ed invece andata così.Sono partite maledette già segnate dalla sfiga purtroppo.Con la spal è un altro discorso.Non voglio neanche tornarci.

ma ora vi chiedo,Auspicando che il Verona sia già morto (anche se non parrebbe del tutto),E dovendo scegliere due squadre su cui fare una corsa per non retrocedere,chi indicate?

io dico,nellordine :

Cagliari, Chievo,Sassuolo,Udinese(mi ricorda l’andazzo dell’Empoli lo scorso anno ) e Spal (Questi raccattano punti qua e là purtroppo)

 


RispondiQuota
always1
(@always1)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1154
10/04/2018 16:39  
Pubblicato da: Italiano Medios

ciao ale da vicenza, non ci crederai ma quando ero adolescente tifavo vicenza con la stessa simpatia che tu hai ora per il crotone.

impossibile non innamorarsi di quella squadra e del mitico otero.

cinque tiri quattro goal, devastante.

 

😉

Oramai pur di fare proseliti te la fai pure con i vicentini..... 🤣  🤣  🤣  🤣  🤣 

Cmq è ufficiale i giapponesi sono due!!

Ita vs Disimpegno e Orgoglio vs CS....

Fino ad Ita ci arrivo ma Orgoglio??? ma non è che in fondo in fondo questo mi ha tifato cacazzammaro domenica???


RispondiQuota
Pagina 2 / 12 Indietro Avanti
  
Caricamento in corso

Per favore Login o Registrati