Benvenuto nella community di crotonecalcio.com

 

CROTONE - Spal 26a Giornata Serie A TIM 2017-18  

Pagina 8 / 8 Indietro
  RSS

-paquito-
(@paquito)
Membro stimato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 251
26/02/2018 10:20  
Pubblicato da: always1

 

Ma adesso siamo in una situazione drammatica:

Torino; SAMPDORIA; ROMA; Fiorentina; BOLOGNA; Genoa; JUVE; Udinese; SASSUOLO; Chievo; LAZIO; Napoli

Servono almeno e forse 4 vittorie ed un pareggio....ditemi voi perché io sono quasi rassegnato!!!

SOS...

 

tranquillo always l'anno scorso non ti è servito a nulla?


RispondiQuota
PV2016
(@pv2016)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1066
26/02/2018 10:39  

Ragazzi bisogna che vi calmate col calendario, non c'entra niente ad oggi pensare a dove si possono fare punti.

Li abbiamo fatti dove non pensavamo e non ne abbiamo fatto dove pensavamo.

Sorrido se ci mettiamo ad invidiare Antenucci: bel giocatore per carità, ottimo per la serie B, difatti ieri in una partita di serie B ha fatto la differenza.

Noi abbiamo quel cesso di Budimir, brutto da vedere, che si mangia gol fatti e ha fatto più gol di Antenucci.

Metti Budimir lì per 90 minuti, mettici la rabbia agonistica della scorsa primavera, e sinceramente non vedo come possiamo retrocedere.

Budimir è l'attaccante più forte e decisivo fra le ultime 4.

Per distacco.

Senza discussione.

Basta capire a cosa serve e perché è lì.

Dare la palla ad Antenucci è metterla in banca? E Budimir allora cos'è?

Abbiamo questi valori positivi:

Budimir, illegale nel creare spazi e difendere il pallone.

Ricci, veloce e col fiuto del gol.

Nalini, veloce e con una grande visione della porta.

Mandragora, da top 10 in quanto a diga di centrocampo.

Benali, motorino instancabile e buona qualità oltre a intelligenza tattica.

Faraoni, ha fatto più assist lui in 2 partite che Sampirisi in 2 anni.

Martella, miglior terzino tra le ultime 4 per distacco.

Mi rifiuto di pensare che non ci sia margine per sfruttare queste peculiarità.

Certo che se giochi con Sampirisi, Trotta e Stoian perdi di vista il gioco del calcio.

Se da qui alla fine non facciamo 15 punti Zenga deve andare a nascondersi.

E questi 15 punti puoi farli con chiunque eccetto Juve e Napoli.

Hai fatto un punto l'anno scorso a Torino, con una prestazione incazzatissima e una squadra a 10 volte più scarse, nonostante un rigore regalato dall'arbitro a Belotti. Per quale motivo deve leggere Italiano dire che a Torino è già persa?

Always non andare appresso a loro, la squadra è ottima, la dirigenza quest'anno ha fatto un lavoro fantastico.

Altro che Kotnik e Acosty.

Se poi Rohden deve sparire dai radar passando da uomo salvezza a inutile beh, Zenga se ne assume le responsabilità. 

Perché Rohden può essere e deve essere un valore aggiunto, il 12esimo perfetto, quello che metti dentro l'ultima mezz'ora in ogni sacrosanta partita.

Zenga forse ha capito che la pressione ora è tutta su di lui.

Se non se la sente può andare, a noi non serve un protagonista, serve uno che faccia le cose semplici.

Ripartiamo senza paura, perché adesso non abbiamo più niente da perdere e il Torino viene da due sconfitte consecutive, con nervosismo altissimo.


RispondiQuota
-paquito-
(@paquito)
Membro stimato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 251
26/02/2018 10:49  

ottima disamina pv, italiano mo dice che andiamo a torino e perdiamo cosi se invece faremo punti dirà mago zenga ecc...


RispondiQuota
PV2016
(@pv2016)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1066
26/02/2018 11:05  

Ci metto il carico Paquito: quando Zenga dice che anziché dare fiducia ai "titolari" avrebbe dovuto seguire le indicazioni della settimana, a chi si riferisce? Solo a Barberis? Oppure in settimana Ceccherini sembra Nesta salvo trasformarsi la domenica e regalare 3 gol in 2 partite agli attacchi più scarsi del campionato?

Qualcuno può fare questa domanda, oppure Ceccherini è intoccabile perché va a farsi una passeggiata a Coverciano?

Perché se vogliamo parlare di calcio parliamone, ed io fossi Ajeti mi chiederei perché continua a giocare Ceccherini nonostante un momento di forma disastroso.


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1277
26/02/2018 11:19  
Pubblicato da: Cinu Santiku

Ita ti dico il mio punto di vista a mente più fredda e più lucida.

Non sono uno di quelli che se perdiamo dà la colpa all’allenatore, se vinciamo gli dà il merito, come sono soliti fare quegli ignoranti a 70 km più in là. Non mi abbasserei mai a fare un discorso di questo tipo. Al massimo potrò parlare di qualche errore (e dei meriti ovviamente).

Ecco, come avevo detto ieri, l’unico DUBBIO che ho su Zenga è nel caso in cui ci dovessero essere difficoltà. Col suo carattere riuscirebbe a tenere unita la squadra o si potrebbe di rompere il giocattolo?!

Dei meriti invece abbiamo già ampiamente parlato.

Io farei una distinzione tra la partita di Benevento e quella di ieri. A Benevento abbiamo giocato meglio di loro, e meritavamo di più. Bastava concretizzare la superiorità del secondo tempo e quelle situazioni in campo aperto nei 10 minuti finali e la partita la vincevamo.

Ieri invece per quanto visto nel primo tempo la Spal ha avuto il merito di vincerla. E ci può stare. La Spal è una bella squadra, e ci può stare che interpreti meglio la partita. Siamo in serie A. La cosa che mi ha dato fastidio è stata la diversa cattiveria agonistica nel voler vincere la partita. Da non confondere con l’impegno, perchè quello c’è stato. Ma mentre loro erano sempre a terra, a protestare, e se c’era da dare un calcio lo davano, noi no. E quando l’arbitro ha gestito a loro favore le situazioni dubbie è perchè loro l’hanno aiutato a farlo, a differenza nostra.

guarda cinu, io ti apprezzo, riesci a rimanere sempre lucido e a tentare il confronto con pacatezza.

ma il calcio è uno sport troppo stupido.

c'è una componente di virtualità (chiacchiericcio pre e post partita) e di casualità (episodi in partita), che lo fa diventare comico, per l'incongruenza stessa con cui l'una contraddice l'altra di continuo.

 

non riesco a starvi dietro, lo dico in generale, non su di te.

e il fatto che mi si voglia tacciare d'incoerenza, rende il tutto ancora più tragicomico.

 

mò mò ho letto la lista della spesa di pavia.

che gli devo fare... dimmi un po'... cosa gli dovrei rispondere?

 

per me, se il crotone vince a torino, dovete solamente prendere una bacchetta magica e fare una statua a giocatori e allenatore.

ma pure dubbi ci sono?

 

può accadere che il crotone vinca a torino?

certo che può accadere.

dipende da quale dimensione ci troveremo nel momento in cui scenderemo in campo.

se ci troveremo in quella di bologna-crotone, cominciate già a fare festa.

 

c'è veramente poco da discutere, vedi, se prendi il rincoglionimento di sampirisi (che più che un atleta sembrava me sugli spalti del vigorito), la critica ci può pure stare, perché è una cosa talmente evidente, che sarebbe imbarazzante lasciarla passare... per come la si è vista.

si parla di visione GLOBALE della gara... e allora ci sto.

 

ma se una palla maligna ha deciso di entrare in porta, impennandosi, prima ancora di muoversi dal prato, e poi si viene qui sopra o in giro a fare processi a cordaz (miracolo su grassi e miracolo su antenucci), ceccherini, fase difensiva e orsato... io alzo le mani.

mi arrendo.

resto disarmato dinanzi a cotanta intellettualità.

 

peccato che, per me, un episodio così INDEGNO sotto tutti i punti di vista (psicologico, morale, INGIUSTO)... abbia deciso la partita.

perché prendere un goal del genere, un secondo dopo che ti sei rotto il culo per pareggiarla, non è esattamente come far battere agli avversari un fallo laterale.

bastavano tre minuti in più e... chissà cosa sarebbe potuto accadere.

 

dinanzi a sto VOMMICO, cosa contano le interviste, le attese spasmodiche, le pagelle, i listoni della spesa, il calciomercato milionario... ma di cosa dovremmo discutere?

 

in pratica, per quando mi riguarda, voi potrete parlare fino a domani del NIENTE ATAVICO, mentre io continuerò a imprecare contro chi ci sta volendo così male, da non lasciarmi godere una (che sia una!) gara in Serie A dal vivo.

 

è una vergogna.

se fossi stato budimir ieri, mi sarei ritirato dal campo dopo l'1-2 mandando affanculo tutti.

il primo quel simic, che non sa manco lui da dove viene, non è manco degno di essere un omonimo e sta decidendo il destino di migliaia di tifosi.

un cazzo pieno d'acqua che ha giocato perché non c'era felipe... per cui TUTTI avevate festeggiato la squalifica.

 

MA DI COSA POSSIAMO PARLARE DINANZI A STA ROBA?

 

e ok, si dice che prendono un sacco di soldi, va bene, tutto quello che volete, ma ci vonn i fav.

i fav ppi daver, per resistere a ste ridicolate del caso.

 

è come un super-genio, il cui destino dell'umanità sta nelle sue decisioni, che cade in un tombino dopo essersi imbattuto in una buccia di banana, tirando le cuoia.

se glielo avessero raccontato dieci minuti prima, mentre era in vita, che sarebbe finito così... per dignità avrebbe rinunciato a nascere e che il mondo si fotta!

 

ma come si può commentare uno schifo CASUALE del genere?

e poi, come se non bastasse, si devono pure spruppare ragionamenti come quelli che si leggono qui e altrove sul carattere, la voglia, gli schemi!

MA PER FAVORE!

che qualcuno mi presti sti occhiali che usate un po' tutti, che divento strabico pure io, finalmente.

ma dove li avete visti sti grandi beneventi e ste grandi spal?

due gare equilibrate (GIUSTAMENTE!) dove IL CULO VERGOGNOSO l'ha fatta da padrone.

 

noi andiamo, triangoliamo, impizziamo... e questi... tiro a cazzo di cane, tocco a occhio, palla che s'impenna e gollo.

passan sette iorni e n'atra vota a stessa cosa.

chir è in fuorigioco i 4 metri e ci arriva a palla da uno di nostri.

 

ma siamo seri... la grande spal e il piccolo crotone.

ma suvvia, questo per me NON è calcio, è CULO, allo stesso modo di come non lo era quello dell'inetto che ci ha lasciato nella merda.

chi OSA solo minimamente paragonare il crotone di queste settimane a scempi di tal fatta come crotone-udinese e crotone-genoa ha bisogno di un ricovero immediato.

ECCO PERCHE' NON SONO INCOERENTE... ma manco per niente.

 

ora, sul futuro, che ti dovrei dire?

io ero pessimista prima... figuriamoci mo.

 

perché c'è una cosa che ho messo in conto e voi NO.

il crotone di cui vi lamentate... non è degno delle vostre critiche... finora i ragazzi stanno dando tutto... ECCOME.

se per caso il crotone ricomincerà a "giocare" come faceva quando c'era quel cesso col caschetto biondo... poi diventano cassi amari seriamente.

 

io, PALERMO-CROTONE non la dimenticherò MAI... QUELLA era una squadra e un comico in panchina, che avrebbero meritato tutto lo schifo che sto sentendo in questi giorni.

 

e purtroppo, ora, ci sono tutti i presupposti per arrivare a quel punto, specialmente per l'ambientino che state creando, ma anche per una componente fisiologica... finora in crisi, con zenga, noi non ci siamo mai stati veramente... e purtroppo... è andata così.

vanno in crisi la roma, l'internazionale... e non potremo andarci noi?

 

ovviamente i miei plurali riguardano tutti e nessuno, eh.

Edited: 4 mesi  fa

RispondiQuota
il rossoblu
(@il-rossoblu)
Membro in vista
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 30
26/02/2018 12:16  

Calma e gesso. La bagarre che si è voluta creare nella lotta per la salvezza e nella quale saranno coinvolte almeno 5 squadre a contendersi 2 posti - l'ultimo posto è del Benevento che comunque resterà una mina vagante - sarà ricca di colpi di scena che si risolverà solo all'ultima gara, come tradizione. Pertanto, per il vostro bene, vi invito a metabolizzare in fretta le sconfitte ed a pensare alle gare successive con fiducia, evitando di dare giudizi dettati dalla frustrazione della sconfitta. Quando penso, per esempio a Barberis, oggi insultato e vilipeso, la memoria mi rammenta che non più tardi di due settimane fa ci ha regalato il primo punto a S. Siro ed i 3 a Verona con una splendida punizione, l'unica della serie in questi due campionati di serie A. Per non parlare di Ante...quante ne ho sentito e quante ne sentirò al primo gol sbagliato (come se non fosse purtroppo un suo limite già in B): "non è da serie A" "a B è n'ata cosa"...ecc.; in realtà, con tutti suoi limiti ha dimostrato che può starci in questa categoria se è vero come è vero che senza calciare rigori è più prolifico di attaccanti più decantati. Senza tralasciare che entrambi gli allenatori lo hanno seriamente danneggiato; Nino D'Angelo che, con il suo non gioco, lo obbligava a svolgere per lo più la fase di non possesso ed a dimenarsi nella riconquista delle seconde palle senza mai godere di alcun rifornimento dalle fasce (tipo l'azione del secondo gol di ieri) e per di più in un modulo non speculare alle sue caratteristiche tecniche che prediligono un attacco a tre. Poi ci ha messo del suo l'Uomo Ragno che, con l'arrivo di Ricci e Benali, ci ha messo 6 partite per schierarlo titolare, se si eccettua la partita con l'Atalanta dove solo le condizioni del terreno di gioco ne suggerirono il suo impiego, minando seriamente la sua autostima e tenuta psicologica. Ante è tornato da noi perché ama giocare nel Crotone e si sentiva amato dalla sua gente e, forse, meritava maggior rispetto un pò da tutti!

Ergo, animo e cuore, adesso comincia il bello, ci aspettano 12 gare al cardiopalma, ne dobbiamo vincere presumibilmente 4 (sampdoria, bologna, sassuolo e lazio?) e pareggiarne due (udinese e chievo?) ...se dovessimo malauguratamente perdere a Torino, non fatene un dramma!

Forza Crotone sempre!!!!!!!!!!!!!!              

Edited: 4 mesi  fa

RispondiQuota
Cinu Santiku
(@cinu-santiku)
Membro affezionato
Data registrazione:9 mesi  fa
Post: 219
26/02/2018 12:57  

Grande il rossoblu! Commento fantastico.

Ita, sono d’accordo con te che gli episodi hanno fatto la differenza, come la fanno sempre nelle gare equilibrate. Nel secondo tempo gli è andata bene.

Non nel primo però, dove secondo me hanno interpretato meglio la partita e potevano fare più di un gol.


RispondiQuota
Italiano Medios
(@italiano-medios)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1277
26/02/2018 13:02  

come potevano segnare ricci e nalini, però.

il primo tempo è stato questo: loro hanno fatto cacare i primi 25 minuti della partita, noi i rimanenti 20.

 


RispondiQuota
Marika1991
(@marika1991)
Membro popolare
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 782
26/02/2018 13:24  
Pubblicato da: Italiano Medios

come potevano segnare ricci e nalini, però.

il primo tempo è stato questo: loro hanno fatto cacare i primi 25 minuti della partita, noi i rimanenti 20.

 

ita riguardati la partita la prima mezz'ora ci hanno schiantato.

Loro nettamente meglio i primi 30 minuti.

Zenga in conferenza, cito testuale: "il primo tempo la Spal ha nettamente meritato il vantaggio, su questo siamo tutti d'accordo. Nella prima mezz'ora non trovavamo le misure, paradossalmente quando ho fatto la mossa di mettere Benali su Schiattarella liberando Nalini dal dover seguire Lazzari, abbiamo preso goal, però poi siamo migliorati. Nel secondo tempo siamo partiti meglio, con la giusta rabbia, abbiamo pareggiato e la sensazione era di poterla ribaltare. L'uno due loro ci ha tagliato le gambe".

 


RispondiQuota
PV2016
(@pv2016)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1066
26/02/2018 14:42  

Quello è stato Marika.

Brutta partita, giocata poco meglio da loro nel primo tempo, poco meglio da noi nel secondo.

Il risultato è frutto del caso, e di dettagli arbitrali.

Dopo il pari per me la partita si era messo come meglio non poteva, ma Orsato ha fatto la differenza.

Poi lo sconosciuto Simic svetta su Ceccherini, centrale della nazionale, Cordaz sbaglia lo sbagliabile, la traiettoria che ne viene fuori è tutto fuorché un tiro e la frittata è fatta.

Il gol del 1-3 riesce anche a superare la fantasia umana.

Non vedo interpretabilitá in questa analisi, bisogna solo mettere la testa bassa e ricominciare da 0.


RispondiQuota
uncrotoniate
(@uncrotoniate)
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 124
26/02/2018 14:47  

Le pagelle:

CORDAZ 5:  errore grave di valutazione sul secondo gol, incolpevole sugli altri, ma non da mai sicurezza al reparto.

SAMPIRISI 6: voto di incoraggiamento, è ancora rotto, gli errori che fa sono di chi lo ha messo in campo in una partita per cui non era pronto.

CECCHERINI 5: condivide con Budimir e Capuano la responsabilità sul secondo gol. Dovrebbe comandare la difesa. Non lo fa. 

CAPUANO 4: Ok ad impostare, disastroso in difesa.  Errori gravissimi sul primo gol e sul terzo, non esente da colpe sul secondo. Il peggiore.

MARTELLA 5: Soffre nel primo tempo sulla sua fascia ed è troppo egoista in fase offensiva.

MANDRAGORA 5,5:  Zenga gli fa costruire il gioco, lui che regista non è; e sbaglia tutto. Spaesato in fase difensiva. Colpe non solo sue. Un voto in più di incoraggiamento.

BARBERIS 4.5: Completamente spaesato, soffre in fase difensiva sui buchi lasciati da Mandragora. Clamoroso l'errore sul secondo gol.

BENALI 6: Il migliore a centrocampo, ma predica nel deserto.

RICCI 5: Prova troppe giocate inutili e perde palla con troppa facilità. Inconsistente.

BUDIMIR 6: Ok i gol che ci tengono in partita ma troppi appoggi sbagliati. Perde l'uomo sul secondo gol.

NALINI 4,5: Non gli riesce una giocata che sia una, perde spesso palla pericolosamente, da prendere a schiaffi. 

TROTTA 4: Entra in campo per provare una sola giocata, la solita, sempre ribattuta.

 

ZENGA 3: La partita è preparata male. Nel primo tempo Semplici lo sovrasta a centrocampo, nel secondo tempo la Spal la chiude subito.

C'è da chiedersi come mai questa squadra non sappia più difendere, né sui piazzati né durante le azioni.  

 

Edited: 4 mesi  fa

RispondiQuota
always1
(@always1)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1238
26/02/2018 14:53  

Però PV con umiltà...solo con umiltà, cosa che a qualcuno sembra sconosciuta!!

Quindi mi aspetto per un paio di mesi poche ma poche parole e tanti ma tanti fatti, impegno sudore e bocca chiusa!!!

Su questo spero in Gianni che riesce come l'anno passato a stimolarli il giusto... 🤑  🤑 

 


RispondiQuota
crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 812
26/02/2018 17:50  
Pubblicato da: il rossoblu

Calma e gesso. La bagarre che si è voluta creare nella lotta per la salvezza e nella quale saranno coinvolte almeno 5 squadre a contendersi 2 posti - l'ultimo posto è del Benevento che comunque resterà una mina vagante - sarà ricca di colpi di scena che si risolverà solo all'ultima gara, come tradizione. Pertanto, per il vostro bene, vi invito a metabolizzare in fretta le sconfitte ed a pensare alle gare successive con fiducia, evitando di dare giudizi dettati dalla frustrazione della sconfitta. Quando penso, per esempio a Barberis, oggi insultato e vilipeso, la memoria mi rammenta che non più tardi di due settimane fa ci ha regalato il primo punto a S. Siro ed i 3 a Verona con una splendida punizione, l'unica della serie in questi due campionati di serie A. Per non parlare di Ante...quante ne ho sentito e quante ne sentirò al primo gol sbagliato (come se non fosse purtroppo un suo limite già in B): "non è da serie A" "a B è n'ata cosa"...ecc.; in realtà, con tutti suoi limiti ha dimostrato che può starci in questa categoria se è vero come è vero che senza calciare rigori è più prolifico di attaccanti più decantati. Senza tralasciare che entrambi gli allenatori lo hanno seriamente danneggiato; Nino D'Angelo che, con il suo non gioco, lo obbligava a svolgere per lo più la fase di non possesso ed a dimenarsi nella riconquista delle seconde palle senza mai godere di alcun rifornimento dalle fasce (tipo l'azione del secondo gol di ieri) e per di più in un modulo non speculare alle sue caratteristiche tecniche che prediligono un attacco a tre. Poi ci ha messo del suo l'Uomo Ragno che, con l'arrivo di Ricci e Benali, ci ha messo 6 partite per schierarlo titolare, se si eccettua la partita con l'Atalanta dove solo le condizioni del terreno di gioco ne suggerirono il suo impiego, minando seriamente la sua autostima e tenuta psicologica. Ante è tornato da noi perché ama giocare nel Crotone e si sentiva amato dalla sua gente e, forse, meritava maggior rispetto un pò da tutti!

Ergo, animo e cuore, adesso comincia il bello, ci aspettano 12 gare al cardiopalma, ne dobbiamo vincere presumibilmente 4 (sampdoria, bologna, sassuolo e lazio?) e pareggiarne due (udinese e chievo?) ...se dovessimo malauguratamente perdere a Torino, non fatene un dramma!

Forza Crotone sempre!!!!!!!!!!!!!!              

Le 12 partite rimaste sono proibitive. Più che metabolizzare le due sconfitte, bisogna calcare la mano e l'ambiente su quanto distrutto in due gare: cioé la salvezza che ti stavi costruendo. Hai provato a ricostruire la classifica con un punto a Benevento e tre punti contro la Spal ? Praticamente eri salvo (o quasi). L'errore principale di queste due partite è stato proprio il metabolizzare e dire 'tanto vinciamo le restanti', perché se abbiamo vinto a Verona e fatto punti  S.Siro, possiamo decidere quando tornare a fare punti. Rilassati e sciolti, ci hanno fato SEI gol Benevento e Spal.

Concordo su tutto il resto, specialmente Budimir e Barberis. Soprattutto Barberis per me è uno dei migliori centrocampisti che il Crotone abbia mai avuto, ma il suo male si chiama Mandragora: e mentre il primo si prende le strigliate (ingiuste di tutti), l'altro va in Nazionale ... roba da ridere. 

Poi c'è la frustrazione come dici giustamente tu, elevata al quadrato perché, non tanto col Benevento, ma contro la Spal hai dilapidato il vantaggio in classifica ed hai capovolto l'esito dello scontro diretto. E credimi, la Spal la vedo molto vicina a noi nel finire con gli stessi punti. 

A questo punto l'incognita è il Verona: si riprenderà definitivamente e si leverà dalla zona calda molto presto. Mentre il Sassuolo colerà a picco.

 


RispondiQuota
crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 812
26/02/2018 17:51  
Pubblicato da: always1

Però PV con umiltà...solo con umiltà, cosa che a qualcuno sembra sconosciuta!!

Quindi mi aspetto per un paio di mesi poche ma poche parole e tanti ma tanti fatti, impegno sudore e bocca chiusa!!!

Su questo spero in Gianni che riesce come l'anno passato a stimolarli il giusto... 🤑  🤑 

 

Comunque ieri Zenga ha detto:'E' tutta colpa mia', quindi non capisco ancora cosa vogliate da lui. Ha sbagliato certo, ma non ha certo detto i giocatori sono scarsi o non si sono impegnati ...

 


RispondiQuota
uncrotoniate
(@uncrotoniate)
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 124
26/02/2018 20:13  

Però a parte tutto Zenga ed i calciatori non vanno lasciati da soli. E' difficile ma non impossibile.


RispondiQuota
-paquito-
(@paquito)
Membro stimato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 251
26/02/2018 20:29  

siamo salvi da ottobre


RispondiQuota
il rossoblu
(@il-rossoblu)
Membro in vista
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 30
26/02/2018 21:35  
Pubblicato da: -paquito-

siamo salvi da ottobre

??


RispondiQuota
crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 812
26/02/2018 22:44  

Dal Web, un articolo di poche parole e grande significato:

Il Crotone ha mandato in archivio le ultime due partite di Serie A con sfide che, insieme, hanno totalizzato dieci reti.  Non si è divertito nessuno tra quelli che hanno a cuore i colori rossoblu, dato che in entrambe le occasioni si è perso per 3 a 2.

 

Si tratta di ko che pesano perché arrivano nei due scontri diretti che avrebbero potuto chiudere la pratica e che invece hanno rimesso nei guai il sodalizio pitagorico.

Oggi c’è ancora spazio e tempo per rimediare, ma i bonus sono finiti. A partire da una sfida difficile come sarà quella di Torino.

C’è la sensazione che contro Benevento e Spal la squadra di Zenga abbia un po’ peccato di presunzione, fornendo prestazioni che non sono risultate all’altezza di quanto era stato messo in mostra nella precedente serie utile.

Da quelle partite bisogna trarre linfa per accrescere il livello di fiducia del gruppo, perché è in quella fase che si è capitato che il gruppo ha la qualità per andare a prendersi la salvezza.

La consapevolezza è che, senza più margine sul terzultimo posto, i bonus sono finiti.

 


RispondiQuota
il rossoblu
(@il-rossoblu)
Membro in vista
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 30
11/03/2018 21:09  
Pubblicato da: il rossoblu

Calma e gesso. La bagarre che si è voluta creare nella lotta per la salvezza e nella quale saranno coinvolte almeno 5 squadre a contendersi 2 posti - l'ultimo posto è del Benevento che comunque resterà una mina vagante - sarà ricca di colpi di scena che si risolverà solo all'ultima gara, come tradizione. Pertanto, per il vostro bene, vi invito a metabolizzare in fretta le sconfitte ed a pensare alle gare successive con fiducia, evitando di dare giudizi dettati dalla frustrazione della sconfitta. Quando penso, per esempio a Barberis, oggi insultato e vilipeso, la memoria mi rammenta che non più tardi di due settimane fa ci ha regalato il primo punto a S. Siro ed i 3 a Verona con una splendida punizione, l'unica della serie in questi due campionati di serie A. Per non parlare di Ante...quante ne ho sentito e quante ne sentirò al primo gol sbagliato (come se non fosse purtroppo un suo limite già in B): "non è da serie A" "a B è n'ata cosa"...ecc.; in realtà, con tutti suoi limiti ha dimostrato che può starci in questa categoria se è vero come è vero che senza calciare rigori è più prolifico di attaccanti più decantati. Senza tralasciare che entrambi gli allenatori lo hanno seriamente danneggiato; Nino D'Angelo che, con il suo non gioco, lo obbligava a svolgere per lo più la fase di non possesso ed a dimenarsi nella riconquista delle seconde palle senza mai godere di alcun rifornimento dalle fasce (tipo l'azione del secondo gol di ieri) e per di più in un modulo non speculare alle sue caratteristiche tecniche che prediligono un attacco a tre. Poi ci ha messo del suo l'Uomo Ragno che, con l'arrivo di Ricci e Benali, ci ha messo 6 partite per schierarlo titolare, se si eccettua la partita con l'Atalanta dove solo le condizioni del terreno di gioco ne suggerirono il suo impiego, minando seriamente la sua autostima e tenuta psicologica. Ante è tornato da noi perché ama giocare nel Crotone e si sentiva amato dalla sua gente e, forse, meritava maggior rispetto un pò da tutti!

Ergo, animo e cuore, adesso comincia il bello, ci aspettano 12 gare al cardiopalma, ne dobbiamo vincere presumibilmente 4 (sampdoria, bologna, sassuolo e lazio?) e pareggiarne due (udinese e chievo?) ...se dovessimo malauguratamente perdere a Torino, non fatene un dramma!

Forza Crotone sempre!!!!!!!!!!!!!!              

Richiamo il post non per ribadire l'inutile "ve lo avevo detto", ma solo per ricordarvi che la strada è ancora lunga,  ci saranno altre sconfitte, quindi, evitate di abbandonarvi a sterili ed inutili isterismi, ci salveremo, ma lo faremo con estrema sofferenza, questo è il destino del Crotone in A...almeno per quest'anno, domani si vedrà, io resto molto ma molto fiducioso!

 


A Italiano Medios piace
RispondiQuota
Pagina 8 / 8 Indietro
Share:

  
Caricamento in corso

Per favore Login o Registrati