Benvenuto nella community di crotonecalcio.com

 

CROTONE - Genoa 13a Giornata Serie A TIM 2017-18  

Pagina 1 / 5 Avanti
  RSS

Armando
Amministratore Admin
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 170
07/11/2017 18:50  

 

Domenica 19/11 ore 12.30

Edited: 2 settimane  fa


RispondiQuota
Mikucutrunisi
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 193
08/11/2017 20:34  

Partita ostica ma da vincere! Speriamo che la sosta sia salutare per i nostri ragazzi ! Forza abbattiamoli !

mikucutrunisi


RispondiQuota
always1
Membro popolare
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 789
09/11/2017 14:44  

CROTONE A rischio le prossime partite in casa del Crotone. Lo stadio “Ezio Scida”, croce e delizia dei tifosi del Crotone, potrebbe non ospitare le prossime partite casalinghe della squadra di Nicola, perché non ha avuto l’ok all’agibilità da parte della commissione provinciale pubblico spettacolo. Sinora si è giocato in casa grazie al sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, che si è assunta la responsabilità. Ora, però, Pugliese non può più farlo, perché è stato diffidato dal prefetto di Crotone, Cosima Di Stani, che sulla sicurezza dei cittadini non può e non vuole concedere deroghe. Solo riunendo la commissione provinciale pubblico spettacolo potrà essere scongiurata la circostanza di vedere la forte squadra di mister Nicola giocare allo “Scida” le prossime partite casalinghe previste dal calendario. 
La commissione potrà riunirsi solo quando la società fornirà la documentazione relativa al «piano di gestione dell’impianto», al «collaudo statico relativo alla copertura della tribuna centrale coperta», alla «certificazione relativa ai seggiolini della tribuna centrale», al «piano di manutenzione delle condizioni di sicurezza (art. 19 D.M. 18/3/1996)», alla «dichiarazione in merito all’impegno di utilizzo del gruppo elettrogeno per le partite serali». 
Gli uffici del Comune hanno chiesto ufficialmente l’invio della documentazione. Ora spetta alla società fare il resto per scongiurare l’esperienza negativa fatta dal Crotone la stagione scorsa, quando è stato costretto a giocare fuori casa, allo stadio di Pescara, tutte le partite previste prima del 23 ottobre 2016. La prima partita casalinga giocata dal Crotone, nella scorsa stagione, è stata contro il Napoli di Sarri, appunto il 23 ottobre. I tifosi non hanno dimenticato l’esperienza dello scorso campionato, perché il Crotone ha iniziato a giocare bene e fare punti quando la squadra ha avuto la possibilità di utilizzare lo “Scida”. Il ritorno allo “Scida” ha consentito al Crotone di fare punti e raggiungere la salvezza. In questa fase del campionato la squadra si sta comportando bene, per cui quella di abbandonare lo stadio di casa è un’ipotesi che fa paura proprio perché potrebbe ripresentarsi lo scenario dello scorso anno.

 

Ma questa ci fa o ci è???


RispondiQuota
Erden
Membro attivo
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 13
09/11/2017 14:51  

Stadio Ezio Scida, nessun allarme: oggi riunione in Comune

Fonte: www.crotonenews.com


RispondiQuota
always1
Membro popolare
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 789
11/11/2017 11:22  

Off: ma che vogliamo dire dello scempio visto ieri sera???

Ma come si fa a tenere Ventura sulla panchina della nazionale?? Uno che ha allenato il Bari ed il Torino?? Nella terra che sta colonizzanso il mondo con i migliori mister in circolazione mettiamo un buon allenatore di cadetteria?? Allora disimpegno minimo va ai mondiali con la Spagna!!

Ma cacchio tutti praticano il 4 3 3 in Italia e tu rompi i coglioni con questo 4 2 4...che poi che senso ha?? E ti lamenti se perdi con la Svezia che è la peggiore Svezia degli ultimi 30 anni?? E piangi per l'abitraggio???

Mortificando giocatori come verratti ed insigne, uno a fare il difensore e l'ltro il regista!!! Ma falli giocare in Germania e vedi che fanno....

Un inetto!!! Nn meritiamo di andare in Russia ma se dovessimo andarci subito un calcio in culo e Ancellotti ai mondiali. 

E con lui quel pappone di Tavecchio che il suo unico pensiero e la A a 16 squadre.....

Come siamo messi male...


RispondiQuota
PV2016
Membro importante
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 521
11/11/2017 14:15  

Ci è andata bene che quel cialtrone svedese tiene Rohdén in panchina, sennò sarebbe finita.

Scherzi a parte, la nota più positiva di ieri è la squalifica di Verratti: a 25 anni aspettiamo ancora di vederlo giocare discretamente in nazionale anche solo per una volta, anche ieri peggiore in campo. Che delusione.

Però always in un colpo solo sono tornati in nazionale Zaza, Jorginho e difesa a 3: queste non sono scelte di Ventura. Quindi per me il colpevole di un eventuale disastro sarebbe Tavecchio e il gruppo difensivo Juve che, a 36 anni di media, deve togliersi dalle scatole.


RispondiQuota
Giokro
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 229
11/11/2017 14:44  
 

E con lui quel pappone di Tavecchio che il suo unico pensiero e la A a 16 squadre.....

Come siamo messi male...

Vedo che hai centrato.il problema. Tavecchio è un incapace,incompetente,dilettante allo sbaraglio catapultato in qualcosa più grande di lui da ch deteneva il potere politico nel calcio post calciopoli, di cui Lotito erav il faccendiere.Le uniche società di serie A che al tempo della sua elezione votarono contro furono :Fiorentina,Roma,Juve e Chievo....Purtroppo aveva aal'appoggioncge anchre l'appoggio della lega dilettanti ,che conta tantissimo,al quale si sono aggiunti i voti dell'associazione allenatori di quell'altro lestofante di Renzo Ulivieri.

Tavecchio,(e Abete prima),rappresenta l inefficienza del sistema calcio Un presidente che pensa di rilanciare il calcio italiano solo diminuendo le squadre di A e redistribuendo i diritti tv non ha caputo nulla.

Ma pensiamo veramente che togliendo 30mln alla juve,15alle milanesi e 10 a Napoli e Roma il calcio italiano diventa più competitivo e più appetibile per le tv e quindi aumentare l'importo dei diritti?...Se cosi fosse ,saremmo tutti fuori strada...Il calcio italiano ha bisogno di una dirigenza federale che sappia agganciare i mercati asiatici.È li che  si gioca  la partita commerciale del futuro tramite il merchandising,partnership con le aziende dicquei paesi e alla fine,(perché no?),@nche i diritti tv...la strada è questa,ma bisogna lavorare...

Ma,se un tavecchio qualsiasi è messo a guidare la federazione perché nulla cambi,i risultati sono questi.

 


RispondiQuota
Giokro
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 229
11/11/2017 15:01  
 

Però always in un colpo solo sono tornati in nazionale Zaza, Jorginho e difesa a 3: queste non sono scelte di Ventura. Quindi per me il colpevole di un eventuale disastro sarebbe Tavecchio e il gruppo difensivo Juve che, a 36 anni di media, deve togliersi dalle scatole.

Scusa ma mi risulta che Ventura al Torino giocasse 352

Sul gruppo difensivo :probabilmente,volendo, Buffon può anche essere sostituito subito da Donnarumma,ma un sostituto italiano di Chiellini,in questo momento faccio fatica a trovarlo,sia tecnicamente,sia come temperamento.


RispondiQuota
PV2016
Membro importante
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 521
11/11/2017 16:06  

Forse non hai visto bene la partita ieri se rispondi che Ventura al Torino giocava con il 352, era tutto diverso.

Ieri il gioco italiano passava solo ed esclusivamente dai piedi di Bonucci, anche perché quel Verratti è improponibile. Davvero, vergognoso.

Ieri c'era in campo l'Italia di Conte, senza lo spirito di Conte, basta vedere il tabellino di Italia - Svezia a Euro 2016, la formazione è praticamente quella.

Di Ventura nell'Italia di ieri non c'è nulla.

Sul blocco difensivo che non ha alternative ti dico che Donnarumma non merita di essere l'erede di Buffon, e non lo sarà da qui a 4 anni, ma certamente il Bonucci 2017-18 in nazionale non può metterci piede, nel senso che Ferrari merita molto più l'azzurro tanto per fare un esempio. Chiellini e Barzagli sono agli sgoccioli, ma finché un Rugani non sarà libero dai fantasmi di questi mausolei, giocando con fiducia totale, allora per me non è neanche possibile dire che non sia all'altezza di Chiellini (che per inciso non è né Nesta né Cannavaro).


RispondiQuota
Italiano Medios
Membro importante
Data registrazione:12 mesi  fa
Post: 684
11/11/2017 17:59  

la cosa peggiore che si possa fare ora, è sparare a zero.

e ciò sta accadendo.

fermo restando che ogni volta si sentono sempre le solite storie, ma la verità (quella vera) è che la nazionale se l'è sempre sudata male, che i campioni sono stati riconosciuti DOPO le manifestazioni (PRIMA erano venduti, sopravvalutati e viziati) e che, magicamente, quando è riuscita ad arrivare da qualche parte, è perché è sbocciata all'improvviso come sta accadendo qui (speriamo definitivamente) per trotta.

i nostalgici dimenticano facilmente, e i discorsi proposti sono ridondanti.

me li ricordo bene i commenti su grosso.

"ma come si fa a passare da questo e quello a grosso, perrotta, blàblàblàblà, ma con tanti calciatori italiani bravi che abbiamo ci dobbiamo portare ai mondiali camoranesi, blàblàblàblà".

e poi i successivi: "ma come facciamo a giocarcela con due pazzi come cassano e balotelli, ma dove dobbiamo andare con pellè e zaza".

 

come spesso accade, vado controcorrente, analizzando la situazione complessiva, con freddezza e veridicità.

"situazione complessiva" significa che ci hanno messo in un girone con la spagna, dove se ne qualifica soltanto una direttamente.

tutto ciò è vergognoso.

e, come se non bastasse, ci hanno fatto giocare la gara decisiva del girone a casa loro, nel momento in cui il calcio italiano è praticamente in rodaggio, mica quando i calciatori sono nel pieno della forma.

se naturalmente era 1 fisso, con questa aggravante è diventato 1 fisso con l'handicap.

rivergognoso.

1+1=2 al paese mio... per forza di cose, ancora si deve cominciare a giocare che (forse) ti devi fare gli spareggi.

mica se ne poteva uscire da questa ovvietà/causa che va a generare evidenti conseguenze.

e tra parentesi ho scritto forse, perché comunque dovevi finire seconda, sotto alla spagna.

e ciò, anche se scontato... sai com'è, nel calcio non si sa mai.

e comunque scontato è stato, non mi pare che ci siano mai stati dubbi in merito.

 

è un po' come la legge elettorale (atto da insurrezione popolare) passata nel silenzio... hanno appena sancito la fine legislativa della democrazia in italia, e tutti si aspettano che le conseguenze ovvie, dopo, non ci saranno... per poi lamentarsene quando si capirà cosa è successo.

 

 

e quindi eccoci qui.

andiamo agli spareggi?

 

e dice che ti capita l'irlandetta?

e nooooooooooooooooooooo, via di sveziaaaa, cioé la peggiore del lotto dopo la croazia.

 

ma che bello!

che bello!

 

a questo punto, la nostra qualificazione, già dirottata agli spareggi, a tavolino, fin dall'inizio, era affidata alla doppia gara svezia-italia/italia-svezia.

 

la conseguenza è ovvia: non soltanto la svezia è avversario COMUNQUE ostico, ma c'è una squadra che se la gioca con niente da perdere e un'altra che da perdere ha tutto, e non si parla soltanto di faccia, ma pure le mutande.

 

chi capisce di calcio, sa che c'è da cacarsi in mano, per questa situazione COMPLESSIVA.

 

e ovviamente, gli svedesi in casa loro, fanno quello che ci si aspetta... fondamentale è reggere l'urto dei primi 10 minuti.

ed è andata.

poi, finita la carica, nel primo tempo, è stato sfortunato belotti... peccato.

a inizio secondo tempo, cominciamo a dettare legge, e si gioca bene, col piglio giusto delle grandi.

gli svedesi "fiutano" e cominciano a menare (e per davvero, e nessuno può far finta di nulla, non riesco a capire sti "piagnistei", ma quali piagnistei, la spinta di berg che fa volare chiellini su buffon, è indecente)... e noi facciamo il loro gioco: ci distraiamo.

 

e così avviene che perdiamo la testa sul loro schema meraviglioso: fallo laterale stile rugby, dove avviene la cappellata (film già rivisto con la slovacchia... brrrr).

a quel punto la testa se ne va, e ti dice pure sfiga col palo di darmian.

 

cioé, dov'è lo scandalo?

chi si aspettava uno svezia-italia 0-3, mi sa che non ha bene in mente che tipo di nazionale ha sempre tifato.

 

questa è la storia, ma tutti presi dall'evento, perdono di lucidità, in un momento in cui non si capisce che stiamo veramente per perdere un mondiale, perché la porta è 7 metri, e se la svezia segna sono cazzi amari.

 

negli ultimi anni l'italia non è mai stata squadra fortissima, ma è sempre stata squadra che ha fatto del coraggio e delle magie dei singoli, un motivo per andare avanti nelle competizioni.

quando sono mancati il coraggio o le magie, ce ne siamo andati a casa.

 

e i singoli nell'italia ci sono eccome, non è vero che questa è una nazionale scandalosa, e non è vero che ci sono nazionali ultrafortissime rispetto all'italia: semplicemente perché è vero il contrario... ci sono SEMPRE state, l'opinione pubblica le ha sempre lodate e poi, però, spesso, siamo andati avanti noi.

inutile citare, a turno, i brasili, le argentine, le germanie, le spagne, le france, le olande... sempre a cacarci sotto quando le nominavamo, e poi, chi ci faceva accaponare la pelle erano le coree (entrambe), i camerun, le nigerie e via dicendo.

 

oggi c'era piuttosto da capire che bisognava portare una gara del genere in un salerno, in un foggia, persino in uno scida, insomma in campania, in calabria, in sicilia, in puglia, dove non c'è il palato fine dei meneghini che iniziano a fischiare per il nulla, ma dove c'è lo stesso "spirito" visto in svezia.

perché questa non è una gara da incasso o da spettacolo, è una gara di sangue e cattiveria.

 

questa deve essere una gara da vincere con i nervi, ricordandoci che non serve per forza una goleada, ma anche un 1-0 (per pareggiare i conti) e poi la stoccata finale più in là.

 

ma la cosa più importante dovrebbe essere quella di tenere i piedi ben saldi a terra, invece di creare un clima dove si è già perso o dove ci si tira i piedi da soli coi soliti "fanno tutti schifo, prima si stava meglio", e capire la posta in palio che possiamo perdere.

questa nazionale ora dovrebbe essere sostenuta al massimo, per poi iniziare pseudo-processi dopo.

 

fatti contro chissà chi, invece di riflettere sul fatto che ci hanno messo nel girone della spagna, per poi destinarci alla svezia (mica al gabon) in un dentro-fuori micidiale.

ma vabbè va, lassamo perdere.

Edited: 1 settimana  fa

RispondiQuota
PV2016
Membro importante
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 521
11/11/2017 18:31  

Un po' è vero che la nazionale da sempre va avanti ad episodi, per esempio se Belotti segna dopo 5' siamo già in Russia.

Un altro po' però è inammissibile tanto giocarla a viso aperto in Spagna con centrocampo a 2, sia perdere la testa e non reagire contro Macedonia e Albania.

È poi inspiegabile come faccia Florenzi a non essere titolare inamovibile di questa Italia.

Italiano per molto molto meno hai crocifisso Nicola, e ora difendi Ventura?

Per me l'unica formazione possibile capace capace di sfruttare l'inadeguatezza difensiva svedese è questo 4-3-3:

Buffon

Florenzi Barzagli Chiellini Darmian

Parolo De Rossi Jorginho

Candreva Immobile Insigne

E se dovesse tornare Marchisio hai la formazione del mondiale, para para senza toccare una virgola o inventarsi strane cose.

Candreva ha passato la partita da solo, in area svedese, senza mai essere servito. I biondi scalano a caso, sono imbarazzanti ma noi cincischiavamo con i mille tocchi inutili dell'Iniesta di Pescara.

Se al ritorno fai le cose facili e resti concentrato almeno per un'ora hai ottime chance di passare.

Edited: 1 settimana  fa

RispondiQuota
Italiano Medios
Membro importante
Data registrazione:12 mesi  fa
Post: 684
11/11/2017 19:23  

chi ha difeso ventura, scusa?

per molto meno cosa, scusa?

 

guardate che se analizzate bene tutto, siete voi che vi lasciate prendere da simpatie o antipatie, io commento soltanto ciò che vedo.

altro che molto meno.

quando c'è da dire, dico, quando c'è da elogiare, elogio.

 

la formazione fatta da te, va bene, mi piace, ma l'atteggiamento ieri non mi è dispiaciuto, siamo stati sfortunati (davvero) e giocavamo in un clima infuocato.

non far finta di dimenticare che sto povero florenzi l'hanno trasformato in un terzino e viene da un infortunaccio.

non facciamo finta di dimenticare che immobile e belotti sono claudicanti.

 

insomma, ha detto sfiga, candreva e darmian (chi l'avrebbe messo?) sono stati molto positivi.

il problema è quel verratti (vabbé), la difesa ha retto bene, insomma la gara da colpaccio "esterno" è stata fatta, ma è andata male, e per chi sottovaluta la svezia, che ci devo fare, per me era davvero temibile in casa sua con tutti i presupposti già detti.

è una vita che giochiamo all'italiana... siamo l'italia!

 

ora, in casa, va bene quello che hai detto, ma non sarei così sicuro di abbandonare la bcc, che colpa ne ha sul goal di ieri?

sperando che immobile recuperi, ma purtroppo, in generale ha detto proprio sfiga.

Edited: 1 settimana  fa

RispondiQuota
PV2016
Membro importante
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 521
11/11/2017 19:48  

La BBC non ha colpe sul gol di ieri, figuriamoci se puoi avere colpe contro un attacco buono per il campionato amatoriale degli emiri.

Le colpe sul gol sono di Belotti che dorme, e della sfiga, ma a parte questo il problema della BBC è che serve solo se Bonucci è in grado di fare il regista, ma al momento, diciamola tutta, può fare la panchina di Mandragora. Palloni rallentati e buttati qua e là, questa è stata la partita di Bonucci, in linea con quanto sta mostrando col Milan.

Tenere 3 centrali che non spingono (ripeto, Barzagli e Chiellini 70 anni in 2, gli vogliamo far fare 180' in 3 giorni per tenere a bada il nulla svedese?) rinunciando a un giocatore offensivo per sperare nella regia del Bonucci 17-18 è da cialtroni.

Come giustamente dici il problema è stato l'atteggiamento, che non saprei neanche definire rinunciatario, proprio idee confuse.

La nota positiva è che la Svezia vista ieri è di una pochezza tecnico-tattica infinita, per cui le nostre chance di qualificazione non sono basse come può sembrare, dipende tutto da noi.


RispondiQuota
Giokro
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 229
11/11/2017 22:05  
Pubblicato da: PV2016

Forse non hai visto bene la partita ieri se rispondi che Ventura al Torino giocava con il 352, era tutto diverso.

Ieri il gioco italiano passava solo ed esclusivamente dai piedi di Bonucci, anche perché quel Verratti è improponibile. Davvero, vergognoso.

Ieri c'era in campo l'Italia di Conte, senza lo spirito di Conte, basta vedere il tabellino di Italia - Svezia a Euro 2016, la formazione è praticamente quella.

Di Ventura nell'Italia di ieri non c'è nulla.

Sul blocco difensivo che non ha alternative ti dico che Donnarumma non merita di essere l'erede di Buffon, e non lo sarà da qui a 4 anni, ma certamente il Bonucci 2017-18 in nazionale non può metterci piede, nel senso che Ferrari merita molto più l'azzurro tanto per fare un esempio. Chiellini e Barzagli sono agli sgoccioli, ma finché un Rugani non sarà libero dai fantasmi di questi mausolei, giocando con fiducia totale, allora per me non è neanche possibile dire che non sia all'altezza di Chiellini (che per inciso non è né Nesta né Cannavaro).

Forse non ho capito bene il tuo pensiero e ho espresso male il mio(cosa meno.importante tra le due)

Provo a chiarire:

1)sul 352 mi riferivo al modulo.Mi sembrava di aver capito (erroneamente),che Ventura non l'avesse utilizzato nelle squadre che ha allenato.

Se ti riferisci all'atteggiamento,quello vale con qualsiasi tipo di.modulo e li si vede poi la mano dell allenatore.Ventura non lo scopriamo.oggi e sappiamo che non è minimamente paragonabile a Conte sotto nessun aspetto.È un mediocre che costava relativamente poco.Fa parte di quelle mezze seghe che inizialmente piacciono tanto alla stampa italiana,(come fu per Prandelli),che poi messi alla. prova dimostrano i loro già evidenti limiti e vengono scaricati

2.su Buffon ,Barzagli e Chiellini,avevo capito da quanto hai scritto,(ma forse mi sono sbagliato),che dovevano farsi da parte(fuori dalle scatole no???)

  • Io ti ho scritto di Donnarumma e tu dici che occorrono 4anni prima che prenda il posto di Buffon:e allora come si fa da parte Buffon?chi mettiamo?
  • poi dici che Chiellini non è Nesta o Cannavaro(d'accordissimo)e parli di Rugani...Ecco se uno che aspira a giocare nella Juve e nella nazionale,è bloccato dalla presenza dei "mausolei"vuol dire che non ha gli attributi,non ha carattere.Del resto mi pare che occasioni ne ha avute almeno.nel suo club,dove mi pare di aver letto che è uno dei difensori con più minutaggio.La fiducia a quei livelli, te la danno 1,2,3 o 20 volte,però devi dimostrare che ci sai stare con personalità.Se non ce l'hai e ti pesa la maglia,vorrà dire che dovrai aspettare quando sarai pronto,indipendentemente dalle qualità tecniche.

RispondiQuota
PV2016
Membro importante
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 521
12/11/2017 09:39  

Per me al momento c'è un problema sui nuovi portieri italiani, tra i top club sono tutti stranieri a parte Buffon e Donnarumma.

Come affidabilità forse al momento il vice Buffon dovrebbe essere Sirigu, che pare scivolato addirittura dietro Perin nelle gerarchie (inspiegabile).

Barzagli a fine euro 2016 si era fatto da parte, ma poi è stato convinto a tornare. Secondo te, queste scelte di CT e federazione, possono aiutare i Rugani e i Romagnoli a sentire la necessaria fiducia? Per me la volontà di costruire realmente il futuro non c'è mai stata pur di non perdere il mondiale, in un girone perfetto per arrivare secondo senza pressioni particolari potevi permetterti di puntare sui giovani fino in fondo, ma non l'hai fatto.


RispondiQuota
always1
Membro popolare
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 789
12/11/2017 10:16  

Bravo cugi...
Il discorso è semplice ed è quello!!
Avevi due anni per cambiare e provare e non mi dite che Albania & C. Sarebbero stati un problema....
Ma se metti un mediocre in panca si comporterà da tale, servilismo incluso.
Noi non puntiamo sui giovani...punto!! Ma ricordate con che squadra è andata la Germania a fare la coppetta del mondo quest'estate?? Con la inderogabile 21 più due o tre della prima squadra ed ha mandato la unger 20 alle finali della under 21 è come è finita??

Partiamo dal presupposto che solo per atteggiamento non meritiamo la Russia ma che sarebbe una tragedia non andare, io chiedo solo che comunque vada Il maggiordomo degli aristogatti e la escort che si crede magnaccia vadano fuori dalle palle e che si chiami Capello e gli si diano le chiavi....


RispondiQuota
PV2016
Membro importante
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 521
12/11/2017 10:24  

Italiano ascolta il profeta come dice le cose come stanno:

https://youtu.be/QBC10tj3A2Y


RispondiQuota
Giokro
Membro affezionato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 229
12/11/2017 10:38  

Sirigu viene 2/3 stagioni non proprio eccezionali...ha fatto tanta panchina tra Psg, Siviglia e inizialmente anche all'Osasuna.È chiaro che con un rendimento di quel genere, nelle gerarchie retrocedi....Inoltre scrivi di vice Buffon,non di titolare al.posto di Buffon....e la cosa in prospettiva abbastanza vicina è "preoccupante"....

Purtroppo il problema è molto più ampio e parte dalla   progettualitá inesistente che in federazione è incancrenita dal 2006....Scontiamo il malgoverno di Abete(2 mandati),e di questo ignorante di Tavecchio(purtroppo anche.lui al secondo mandato).Anche nel calcio sono tutti attaccati alla poltrona e al potere.Lo si capisce dal fatto che le due leghe più importanti sono praticamente commissariate,perché non riescono ad eleggere un presidente,perché ci sono veti incrociati e interessi particolari.

In questa situazione è complicato riformare il calcio:strutturare in modo serio i settori giovanili,aprire finalmente alle seconde squadre eliminando l'inutile campionato primavera che così com è non aiuta a crescere i giovani. Obbligare tutte le società di A e B a dotarsi di ina accademia giovanile, completa di strutture allenatori. Cambiare le regole di reclutamento e training,dando più spazio alla tecnica individuale dei giovani calciatori,le cui doti vengono spesso mortificate nei settori giovanili,da allenatori arrivisti(ma che non arrivano), e società incompetenti che preferiscono fare giocare quello più grosso e più alto per vincere nei pulcini ed esordienti.

In Germania ad esempio dopo il disastro dell'Europeo 2000,hanno lavorato sodo,ma prima di vedere risultati di club a livello internazionale sono passati più di 10anni...

Poi,ma solo poi,che in Lega ci sia un presidente che abbia voglia di lavorare e non di mantenere lo status quo,un presidente che lavori seriamente per valorizzare il nostro calcio anche dal punto di vista commerciale.

È un lavoro che va fatto in fretta e che richiede tempo per vedere risultati concreti,invece qui da 11anni si tracheggia in beghe da cortile.


RispondiQuota
Italiano Medios
Membro importante
Data registrazione:12 mesi  fa
Post: 684
12/11/2017 15:03  

ahahahaha pv, è il primo che ho sentito, ma non sono d'accordo con lui, semplicemente perché la svezia è stata palesemente trascinata dal suo stadio, sembravano 11 piccoli rohden allo scida... la gara era difficile per davvero.

 

per me la partita fino al goal loro era quella, ma purtroppo è andata male e la squadra è affondata assieme a ventura che, onestamente, a metà del secondo tempo non ci ha capito più nulla.

 

ora, però, è tempo di fare un altro tipo di gara, e non si può prescindere dalla tua formazione (e simili, nel senso di eventuali sostituti).

 

spero che non s'incaponisca con altre scienzialate, perché al netto del qualunquismo su stranieri e campionato di bassa qualità, l'italia con el shaarawy a supporto, e belotti in gran forma, non mi sembra la squadra scarsa che tutti decantano e sarebbe davvero un peccato non andare ai mondiali, ma le regole che hanno portato alla qualificazione sono state indecenti.

 

la verità è che, a conti fatti, tutto si è ridotto a un diktat non scritto: o noi o la spagna (e si sapeva).

 

o noi o la svezia (e messa così... te la devi giocare, mica è il poggibonsi).

 

vergogna.

Edited: 1 settimana  fa

RispondiQuota
StRaNo_KR
Membro importante
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 716
12/11/2017 19:50  

non facevate prima ad aprire una discussione sull'italia? ahahaha 😀 😀 

 

Fabio Capello: “Ammiro quelli del Crotone.

«Volevo dire anche che ammiro quelli del Crotone: la vita è dura ma sanno già che si può fare…», parola di “Don” Fabio Capello che ha parlato anche degli squali in una lunga intervista rilasciata a Italo Cucci per il quotidiano.net.

“Fabio Capello è appena rientrato dalla Cina, ha salvato la squadra di Nanchino – made in Suning, come l’Inter – è arrivato a Pantelleria per la raccolta delle olive, ha passato ore al frantoio, sembra proprio il Cincinnato giusto al momento giusto” scrive a Italo Cucci sul suo recente passato. Poi l’ex allenatore di Milan, Real Madrid, Roma, Juventus, Inghilterra e Russia lancia Carlo Ancelotti sulla panchina dell’Italia: “È lui l’uomo giusto”. E infine fa i complimenti al Crotone.

fonte:  https://www.crotonenews.com/fabio-capello-ammiro-quelli-del-crotone-la-vita-e-dura-ma-sanno-come-fare/


RispondiQuota
Pagina 1 / 5 Avanti
  
Caricamento in corso

Per favore Login o Registrati