FORUMFORUM
Benvenuto nella community di crotonecalcio.com

 

Calcio e Finanza  

  RSS

crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 893
08/01/2018 15:55  

Ripartizione diritti tv Serie A. Con l’approvazione della Legge di Bilancio le modifiche alla Legge Melandri voluta dal ministro Lotti è passata a tutti gli effetti.

Aumenta la quota fissa, uguale per tutti. Resta invariata, nel suo complesso, la percentuale attribuita ai risultati del campo, ma muta la ripartizione interna: finora, l’ultima stagione pesava per il 5%, le ultime cinque per il 15%, tutto il passato del club per il 10%.

L’altra novità riguarda il peso dei tifosi: il concetto di “radicamento sociale” sostituisce quello di “bacino d’utenza”. In origine l’incidenza del pubblico era del 30%: il 25% in base a indagini demoscopiche, il 5% in relazione alla popolazione della città. Adesso la platea vale solo il 20% e sarà calcolata tenendo presente il pubblico effettivamente pagante allo stadio nelle ultime tre stagioni “nonché in subordine l’audience televisiva certificata”.

Come riportato da Affari & Finanza, servirà un decreto di Palazzo Chigi per determinare, in concreto, i sistemi di calcolo dei nuovi parametri. Ma fra i club è già battaglia: le grandi temono di veder ridotta sensibilmente la propria fetta.

Ripartizione diritti tv Serie A, come cambia il calcolo delle graduatorie

Dagli uffici del ministero le big della Serie A hanno avuto indicazioni che la compilazione delle graduatorie parziali – quella del merito e quella degli ascolti – secondo i criteri che verranno definiti dal decreto governativo non avverrà più su base 20 (il numero delle squadre del campionato), ma su base 50, con nuovi coefficienti che daranno maggior peso alle prime posizioni rispetto alle ultime. Un po’ come quando la Formula Uno ha adottato il nuovo sistema di punteggio, che scava un solco più ampio fra il primo e il secondo posto e soprattutto fra il primo e l’ultimo arrivato o il non classificato. Un altro elemento “premiante” per chi porta risultati migliori e pubblico alle tv.

Il riferimento all’audience però non ha fatto felici tutti. Anzi. E qui bisogna tornare al nuovo bando approvato giovedì. Secondo gli accordi, 8 squadre saranno trasmesse su tutte e 3 le piattaforme. Altre 12, su una soltanto. La Roma, che è tra le 12 che andranno in esclusiva, ha sollevato la questione insieme all’Udinese: sarebbe svantaggiata. Inoltre, c’è il problema delle fasce orarie: giocare da soli alle 20.45 porta più contatti che farlo alle 15 in contemporanea con altre 4-5 partite. E andare in campo di venerdì, di lunedì, o alle 12 cambia ancora. Serve un algoritmo che calcoli tutte le variabili. Ma chi lo svilupperà? Il governo o la stessa Lega Serie A?

Ripartizione diritti tv Serie A, il criterio dell’audience

Il criterio prevalente sull’audience resta quello delle presenze allo stadio. I numeri della stagione sono incoraggianti: da quasi dieci anni non c’era tanta gente a seguire le partite dal vivo. La media del girone d’andata è stata di 24.579 spettatori per gara. Per avere un dato migliore bisogna andare al 2008-2009, quando il totale di paganti e abbonati era di 24.825.

L’incremento si spiega con le grandi aspettative intorno alle milanesi, le grandi assenti dalla lotta al vertice nelle ultime stagioni. L’Inter di Spalletti ha guadagnato più del 30% di presenze rispetto all’ultimo campionato e con 58mila spettatori di media guida la classifica. E anche il Milan, in estate, con una campagna acquisti ambiziosa, ha riconquistato gli abbonati e viaggia costantemente oltre quota 50mila, nonostante i risultati sul campo poi deludenti. Curiosamente in questa classifica la Juventus è solo quarta, nonostante sia di gran lunga la squadra italiana con più tifosi e simpatizzanti e la prima per audience tv.


RispondiQuota
crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 893
08/01/2018 15:55  

Ora che escono fuori i numeri delle ripartizioni ci facciamo due risate (o tre pianti).

 


RispondiQuota
Peppino Scandale
(@peppino-scandale)
Membro stimato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 396
09/01/2018 18:44  

Per le venti squadre di serie A, simulazione di calcolo, normativa non definitiva:

 

50% diviso in parti uguali
15% classifica/punti ultimo campionato
10% risultati ultimi 5 anni
5% risultati internazionali e nazionali dal 1946/47
20% bacino utenza, spettatori paganti ultimi 3 anni

RispondiQuota
crotonecalcio
(@crotonecalcio)
Amministratore Admin
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 893
07/02/2018 01:08  


RispondiQuota
-paquito-
(@paquito)
Membro stimato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 320
07/02/2018 10:54  
Pubblicato da: crotonecalcio

se fosse così altri dieci anni di serie a


RispondiQuota
always1
(@always1)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1480
07/02/2018 11:29  

Lo sappiamo, ma lo sanno benissimo anche loro, che dall'anno prossimo i soldini sono quasi il doppio....per questo stanno tutti indiavolati quest'anno e nessuno ha intenzione di mollare....

Con i prossimi diritti altro che paracadute.....

Fossi in Gianni gli prometterei un altro bel premio come l'anno passato....ve lo ricordate Trotta dopo che il Pres gli ha messo gli euri sul tavolo come ha svoltato??? pure la notte si allenava sulla spiaggia....


RispondiQuota
BigPoppa
(@bigpoppa)
Membro importante
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 605
07/02/2018 12:11  

Beh, si inizia a ragionare. Se ci salviamo quest'anno è fatta per il "Chievo del Sud"...

 

(RIP Ukrmilano)


RispondiQuota
Cinu Santiku
(@cinu-santiku)
Membro stimato
Data registrazione:1 anno  fa
Post: 265
07/02/2018 12:21  

Quanto ha preso il Crotone l’anno scorso e quest’anno per i diritti tv?


RispondiQuota
StRaNo_KR
(@strano_kr)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1578
07/02/2018 17:14  

Orari Serie A 2018-2019 – Dal prossimo campionato si passerà da 5 finestre orarie ad almeno 8 così divise: al sabato un match alle 15, un altro alle 18 e il posticipo delle 20.30. Alla domenica si parte alle 12.30, il blocco delle 15 si riduce a tre gare. Si prosegue alle 18 e alle 20.30 per chiudere il lunedì sera.

La Lega di Serie A si è era già mossa in questa direzione con il nuovo bando. Ora con i diritti tv per il triennio 2018-2021 assegnati a Mediapro, il nuovo spezzatino del campionato diventa pressoché una certezza.
 
Secondo l’intermediario spagnolo, avere un modello più simile a quello della Liga aiuterà a valorizzare meglio il prodotto: da quando è stato introdotto il lunch-match l’ascolto medio è passato da 365 mila spettatori a 425 mila con un incremento totale spalmato sulle 380 partite stagionali, di 23 milioni. Lo spezzatino, per ora, funziona.

RispondiQuota
Marika1991
(@marika1991)
Membro popolare
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 944
07/02/2018 17:33  
Pubblicato da: StRaNo_KR

Orari Serie A 2018-2019 – Dal prossimo campionato si passerà da 5 finestre orarie ad almeno 8 così divise: al sabato un match alle 15, un altro alle 18 e il posticipo delle 20.30. Alla domenica si parte alle 12.30, il blocco delle 15 si riduce a tre gare. Si prosegue alle 18 e alle 20.30 per chiudere il lunedì sera.

La Lega di Serie A si è era già mossa in questa direzione con il nuovo bando. Ora con i diritti tv per il triennio 2018-2021 assegnati a Mediapro, il nuovo spezzatino del campionato diventa pressoché una certezza.
 
Secondo l’intermediario spagnolo, avere un modello più simile a quello della Liga aiuterà a valorizzare meglio il prodotto: da quando è stato introdotto il lunch-match l’ascolto medio è passato da 365 mila spettatori a 425 mila con un incremento totale spalmato sulle 380 partite stagionali, di 23 milioni. Lo spezzatino, per ora, funziona.

bella merda

non capiscono che non conta un cazzo. Se la qualità del prodotto è quella della A puoi anche fare una partita ogni 2 ore partendo dal venerdì, in Cina col kaiser che se le guardano.

La Premier è destinata a dominare per 50 anni minimo. La Liga vive su Barca e Real.

Noi ci stiamo staccando in modo inesorabile.


RispondiQuota
PV2016
(@pv2016)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1284
07/02/2018 17:57  

Se la Juve riceve 50 milioni più del Crotone, come si pretende di riequilibrare il campionato?

Bisogna dare vantaggi a chi insegue per tendere all'equilibrio, un po' come succede in USA dove per esempio chi va male ha precedenza nelle scelte draft per la stagione successiva.

Finché si va verso la direzione di dare più soldi a chi ne ha di più difficilmente la forbice si assottiglierá e vedremo molti interessanti Juve - Sassuolo 7-0.


RispondiQuota
-paquito-
(@paquito)
Membro stimato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 320
07/02/2018 18:16  
Pubblicato da: PV2016

Se la Juve riceve 50 milioni più del Crotone, come si pretende di riequilibrare il campionato?

Bisogna dare vantaggi a chi insegue per tendere all'equilibrio, un po' come succede in USA dove per esempio chi va male ha precedenza nelle scelte draft per la stagione successiva.

Finché si va verso la direzione di dare più soldi a chi ne ha di più difficilmente la forbice si assottiglierá e vedremo molti interessanti Juve - Sassuolo 7-0.

la juve vince perchè fa come il bayern s'accatta i iocatur bon delle concorrenti (vedi pjanic e higuain) e po in europa i piano a pernacchie


RispondiQuota
PV2016
(@pv2016)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1284
07/02/2018 18:58  

La Juve è come dire Inter o Roma.

Prendiamo la Coppa Italia: gare secche in casa delle più forti. Tutto tende a conservare i valori così come sono, mentre non sarebbe un problema far giocare in casa le squadre più deboli per dargli maggiori chance di andare avanti, favorire le squadre più deboli nel mercato "giovani", distribuire più equamente i diritti TV. 

Altrimenti andiamo avanti con questo carrozzone, ora sono costretti ad usare il Var in direzione Vesuvio pur di rompere la monotonia, non sarebbe più bello assottigliare la forbice favorendo chi punta su giovani italiani? Magari fra 4 anni al mondiale ci vai pure..


A Giokro piace
RispondiQuota
always1
(@always1)
Membro famoso
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 1480
07/02/2018 19:28  

Scusate ma di che state parlando?? 

State ribattendo su di un argomento che non è considerato da quanto è stato pubblicato....

Le società vogliono più soldi dai diritti, magari ai livelli di liga e premier, e gli spagnoli, in realtà cinesi,te li hanno quasi dati rompendo il duopolio Sky premium, oltre un miliardo per tre anni e molto di più di quello che speravano...ma adesso vogliono decidere del prodotto così come fanno in liga e premier...a loro interessa solo vendere il superfluo e farlo diventare necessario.

cosa ci vedete di male?? Hanno ragione, il calcio oramai è come il football americano ed il baseball....solo noi tifosi non lo abbiamo ancora compreso...tra un po’ altro che trasferta a bn...andremo allo stadio e mentre il Kr segna ci sarà qualcuno che si alzerà per comprare i Cicci polenta e se ne fottera di essersi perso il goal...

e dura ma è così ed è giusto che sia così..., non dico che è condivisibile, ma è così...

in Spagna è uguale all’Italia 2 squadre, altre 5 o 6 e poi l’abisso...e 6-7 a 0 c’è ne sono a iosa ogni settimana ma sono passati da una media di 0,5 partite viste in media a 2,5 dello scorso anno e quindi commercialmente hanno ragione....

il Deportivo di una decina di anni fa ma anche un Siviglia di qualche anno fa non esistono più perché tra loro ed i marengue ed i bleu grana ci sono centinaia e centinaia di milioni e quindi le vittorie sono diventate sconfitte in casa per 5 a 0....

il comunismo calcistico non ha possibilità di avere anche solo una speranza di essere attuato....e sarà sempre peggio....ma se ci pensate non è altro che quello che già molti di voi hanno fatto...

Venti anni fa telefonavi da casa e poi aspettavi che ci si incontrasse...poi sms ed adesso nemmeno vi incontrate nel mondo reale, naturalmente estremizzo ma penso di rendere l’idea....

poi ovviamente ognuno di noi penserà al romanticismo che sta morendo e non per cause naturali...ma è un po’ quello che molti di noi sospiriamo guardando l’evoluzione dei ns figli....

 

Miiiii che cazzo di bordello ho scritto....aiutoooooo Ita mi ha infettato....?????


RispondiQuota
Peppino Scandale
(@peppino-scandale)
Membro stimato
Data registrazione:2 anni  fa
Post: 396
07/02/2018 23:12  
Voci squadra totale premio % importo società quoziente  premio spettante
parti uguali KR 1.220.000,00 50% 610.000,00 20 - 30.500,00
tifosi KR 1.220.000,00 20,00% 244.000,00 - 1,891% 4.600,00
storia KR 1.220.000,00 5% 61.000,00 - 1,968% 1.200,00
5 anni prec KR 1.220.000,00 10% 122.000,00 - 1,395% 1.700,00
ultimo anno KR 1.220.000,00 15% 183.000,00 - 1,913% 3.500,00
totale 1.220.000,00 - 1.220.000,00 - - 41.500.000

RispondiQuota
Share:

  
Caricamento in corso

Per favore Login o Registrati