Crotone – Palermo: 1-1. Pari che non serve a nessuno

Era partita bene la seconda partita finto-casalinga del Crotone, sul neutro di Pescara. Nicola deve fare a meno ancora di Tonev che si blocca poco prima del riscaldamento e Rosi che non ha recuperato il problema all’inguine che lo affligge da 15 giorni. Davanti spazio ad un tridente con Palladino a sinistra, Trotta a destra e Falcinelli punta centrale; a centrocampo è riposo per Salzano, assolutamente insufficiente nelle prime tre gare.  I rossoblú pressano alti mettendo in difficoltà la retroguardia traballante rosanero e proprio su una indecisione difensiva, Palladino offre un delizioso pallone a Falcinelli che taglia in due l’area e su uno scontro tra portiere e difensore, finisce per servire Trotta che a porta vuota insacca.

Il Crotone consolida il vantaggio tenendo sulla corda il Palermo fino al termine dei 45 minuti, ma poi come sempre accaduto fino ad oggi, si perde nella ripresa. Il Palermo pian piano prende il campo, per via anche dell’arretramento dei rossoblú e con Embalo entrato nella ripresa, mette in seria difficoltà un disattento Ceccherini in più di una occasione. Da una di queste azioni Nesterovsky trova il sinistro vincente che batte Cordaz.

I tre davanti fanno più confusione che belle opere, ma l’ingresso di Stoian al posto di uno spento Palladino fuori ruolo ed adattato da Nicola, regala più vivacità alla manovra offensiva rossoblú.  Infatti all’85 il rumeno serve su un piatto d’argento un pallone solamente da buttare in rete, ma Falcinelli incredibilmente cicca l’impatto per la disperazione dei tifosi rossoblú assiepati nell’antistadio dell’E. Scida a protestare per questa assurda vicenda politico-sportiva; tifosi, unici sconfitti di questa strana serie A. Arriva comunque il primo punto storico del Crotone in serie A.

 

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page

1 commento

  1. Giokro in 19/09/2016 il 15:39

    Un punto storico, Ma due punti buttati in modo indecente contro una squadra scarsissima, ma con un allenatore in panchina…….

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.