Crotone – Inter 0-2: un gol in mischia salva Spalletti

Non bastano tre occasioni da gol nettissime ed almeno due miracoli di Handanovic su Tonev e Rodhen, per portare a casa quantomeno un meritato punticino contro l’Inter, che al contrario, ha mostrato davvero poco allo Scida in una calda giornata di settembre.

Nicola ritrova Tonev dal primo minuto si vede subito che la musica è cambiata; il duo creato con Budimir fa impazzire i difensori in casacca grigio topo, che devono rincorrerli in più di una occasione. Sembra avere una solida consistenza anche l’asse centrale difensivo Ceccherini-Ajeti, che di fatto annullano completamente Icardi, infastidito e irritato a fine partita per non aver praticamente mai visto il pallone. L’attaccante nerazzurro, autore di una fenomenale piroetta a lisciare il pallone (foto), riesce a peggiorare la prestazione dello scorso anno; insomma l’incubo E.Scida per l’argentino continua.

 

A centrocampo Mandragora stenta a tenere il ritmo, lento nelle ripartenze e confusionario con Cabrera quando Skrinjar trova la ciabattata vincente della domenica, tra ben cinque rossoblù.

E’ infatti proprio quando sia Ajeti che Ceccherini sono costretti ad uscire che arriva il gol insperato dei nerazzurri, complice un probabile tocco di mano del difensore ospite su colpo di testa di Vecino.

Il resto della partita racconta come il Crotone abbia messo sotto l’Inter in ogni reparto, andando vicino a ripetere l’epilogo della partita dello scorso anno. Occhi puntati allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia, dove mercoledì gli squali affronteranno l’Atalanta di Gasperini: la sensazione, è che sarà tutta un’altra gara rispetto a quella dello scorso anno nel freddo stadio Adriatico di Pescara.

Condividi:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.