Crotone – Atalanta: 1-3. Il tempo è scaduto. Nicola verso l’esonero.

I primi ad aver perso la fiducia negli schemi e nel credo di Nicola, sono i giocatori stessi. Appannati, confusi e neanche all’arrembaggio come in questi casi verrebbe spontaneo lanciarsi. Ma stanchi nel morale, nella mente e nelle gambe. Uno strazio questa squadra, il non gioco espresso da undici spaventapasseri posizionato in campo come tali. Non riuscendo neanche nell’intento di spaventare, appunto, gli avvoltoi orobici che senza pietà mangiano il seminato, poco, ed i resti di una squadra di cui ormai non porta neanche il nome.

Nicola non è riuscito in sei partite ad imprimere una logica, uno schema che sia uno. Ma solo debolezze, confusione e tanta paura, nelle gambe e nella testa dei rossoblú. Ed è così che i tuoi uomini ti porgono su un piatto d’argento la cosiddetta vendetta, mai come in questo caso chiara e logica. Un invito alla società di intervenire e cambiare marcia, per il bene https://allpokies.co.nz/casinos/ dei giocatori stessi che non credono più in una possibile via d’uscita, dei tifosi, che per fortuna non assistono dal vivo al disastro, e soprattutto per i colori della città che ha tanto gioito per questa serie A e che ancora non ha avuto la fortuna di godersela.

Niente più passi da gigante, niente miglioramenti. Caro Nicola, il tempo è scaduto.

 

Lascia un commento

Devi essere connesso per inviare un commento.